Su Torino-Juventus e Milan-Catania c’è il Power Bonus

Serie A
MILAN – CATANIA | domenica ore 20:45

Il Milan col ritorno in campo di Balotelli che ha scontato i due turni di squalifica potrà tornare alla vittoria, fondamentale per difendere il terzo posto – ultimo valevole l’accesso in Champions League – dalla Fiorentina che ha solo un punto in meno in classifica. Contro il Catania, ormai troppo lontano dalla zona Europa League e scarico sia da un punto di vista mentale che fisico dopo la sentita partita col Palermo giocata con grande intensità e forse troppo furore agonistico (vedi espulsione del portiere Andujar), la maggiore determinazione del Milan dovrebbe bastare per una tranquilla vittoria. La quota più alta per il segno 1″” è 1.40 su WilliamhillWilliam Hill Sport mentre Paddypower per questa partita propone il Power Bonus con rimborso delle puntate in singola su primo marcatore, risultato esatto e parziale primo tempo/finale (l’1/1 p/f è a quota 1.95) se El Shaarawy segnerà per ultimo.

Nelle ultime sei trasferte di campionato, il Catania ha vinto una sola volta ed è rimasto senza segnare in quattro occasioni. Nelle otto partite giocate dal Milan con Balotelli in campo, sono arrivate cinque vittorie e tre pareggi e la squadra rossonera ha sempre fatto almeno un gol. Balotelli non è soltanto un attaccante fortissimo pericoloso anche sui calci piazzati, è un calciatore che con le sue abilità ha modificato – dal suo arrivo – il modo di giocare del Milan.

Allegri sfrutta molto il fisico possente di SuperMario, i centrocampisti – non molto precisi fatta eccezione per Montolivo – servono il pallone con semplici passaggi rasoterra a Balotelli. A questo punto provate a levargli il pallone, è molto difficile e in più Balotelli può sfruttare i tagli in profondità degli attaccanti esterni per iniziare la manovra d’attacco e poi magari concluderla.

Un gol di Balotelli – che in porta si ritroverà di fronte Frison alla seconda apparizione stagionale dopo i due gol subiti a Napoli – è a quota 1.70 su Paddypower.

Nel Milan in porta ci sarà Amelia, che ha mantenuto la sua porta inviolata solo due volte su dieci partite subendo complessivamente 15 gol. Abbiati su 24 partite giocate ha subito 21 gol. La differenza tra i due a livello di parate decisive in questa stagione è stata evidente, avvalorando la scelta di Allegri di schierare Abbiati titolare, che contro il Catania sarà assente per infortunio.

Formazioni ufficiali:
MILAN: Amelia, Abate, Mexes, Bonera, De Sciglio, Flamini, Montolivo, Nocerino, Boateng, Balotelli, El Shaarawy.
CATANIA: Frison, Izco, Legrottaglie, Rolin, Marchese, Lodi, Almiron, Barrientos, Castro, Gomez, Bergessio.

PRONOSTICO: 3-1
ROMA – SIENA | domenica ore 15:00

La solita mancanza di continuità. La Roma dopo aver vinto a San Siro contro l’Inter conquistando la finale di Coppa Italia ha affrontato con scarsa concentrazione il Pescara e non è riuscito a batterlo nonostante la netta superiorità tecnica dei suoi giocatori. Andreazzoli stavolta ha sbagliato. Se sul piano psicologico e motivazionale si possono spendere quante parole si vuole, ma alla fine dipende solo dai giocatori, la scelta di inserire già dal primo minuto un attaccante in più è stata sbagliata. Va bene, Destro ha segnato, ma in area di rigore si è creata troppo confusione e con due attaccanti fissi in area sarebbe stato più utile spostare Lamela a sinistra e Totti al centro per farli crossare, liberarsi per il tiro con l’area sovraffollata è stato per loro impossibile.

Contro il Siena – dopo i giusti fischi dei tifosi alla fine della partita contro il Pescara – sicuramente i giocatori interpreteranno la partita in modo diverso. Così come il Siena – che contro il Chievo ha fallito l’occasione di avvicinare la salvezza – a questo giro avrà forse maggiore paura di perdere e buttare all’aria la rimonta clamorosa fatta finora nonostante i sei punti di penalizzazione. L’assenza di Sestu – probabilmente il migliore giocatore della squadra di Iachini in questo campionato – si farà sentire.

In Serie A, la Roma segna in casa da 36 partite consecutive, mentre il Siena ha subito gol in tutte le ultime nove trasferte di campionato. Negli ultimi cinque precedenti il Siena ha segnato sempre un gol contro la Roma, potrebbe andare così anche stavolta. L’assenza di Marquinhos farà si che in campo andrà Burdisso, che in questa stagione ha deluso e che in velocità potrebbe soffrire tantissimo contro Emeghara.

La vittoria della Roma è a quota 1.50 su Paddypower che per il “gol” (entrambe le squadre a segno) offre la quota di 1.56.

Formazioni ufficiali:
ROMA: Lobont, Torosidis, Castan, Burdisso, Balzaretti, Bradley, De Rossi, Florenzi, Lamela, Osvaldo, Totti.
SIENA: Pegolo, Terzi, Paci, Felipe, Angelo, Vergassola, Della Rocca, Rubin, Valiani, Rosina, Emeghara.

PRONOSTICO: 2-1
SAMPDORIA – FIORENTINA | domenica ore 15:00

A fine campionato gli stimoli e le motivazioni diventano fondamentali nel campionato di Serie A. La Sampdoria grazie ad un ottima prima parte del girone di ritorno ha conquistato la salvezza con largo anticipo e nelle ultime giornate ha diminuito il suo rendimento: appena tre punti conquistati in sei giornate in virtù di tre pareggi. Soltanto nel derby contro il Genoa la Sampdoria ha giocato bene e con grande agonismo. Con Delio Rossi la fase difensiva è migliorata tantissimo, la linea arretrata ha giovato dell’apporto di Palombo. Ma in attacco Icardi ha perso brillantezza e infatti in questa partita probabilmente tornerà titolare Maxi Lopez.

La Fiorentina motivazioni ne ha parecchie, ha appena un punto in meno del Milan terzo in classifica e può quindi qualificarsi in Champions League. La squadra di Montella gioca molto bene, un calcio basato sul possesso palla ma mai fine a se stesso, sempre manovrato e in cui non mancano le verticalizzazioni. La Fiorentina l’anno scorso di questi tempi era in zona retrocessione, se ora è quarta in classifica gran parte del merito è anche di Montella. C’è però molto da migliorare in difesa. Viviano in porta non è stato mai impeccabile: la Fiorentina, anche per “colpa” di Neto, ha subito ben 11 gol con tiri dalla distanza. Se è vero che con il calcio offensivo che gioca la Fiorentina qualche gol incassato in più va tenuto in conto, allo stesso tempo troppe volte sono stati errori dei singoli a provocarli.

La vittoria della Fiorentina è a quota 2.10, il “gol” (entrambe le squadre a segno) a quota 1.66 sempre su Paddypower.

Formazioni ufficiali:
SAMPDORIA: Romero, Gastaldello, Palmbo, Mustafi, Berardi, Obiang, Poli, De Silvestri, Estigarribia, Sansone, M. Lopez.
FIORENTINA: Viviano, Tomovic, Rodriguez, Savic, Pasqual, Aquilani, Pizarro, Borja Valero, Cuadrado, Jovetic, Ljajic.

PRONOSTICO: 2-1*

*Il pronostico naturalmente era a favore della Fiorentina. Ci scusiamo per l’errore ma chi legge i testi lo avrà capito (e speriamo siate in molti a farlo).


TORINO – JUVENTUS | domenica ore 15:00

Il Torino non riesce a fare gol alla Juventus da sette partite di campionato consecutive. L’ultima volta che lo ha fatto è stato nel 2-2 del febbraio 2002 e a segnare fu il centrocampista Cauet. Una serie troppo lunga, la squadra di Ventura ha in questo momento a livello offensivo i giocatori giusti per riuscire ad interromperla, Cerci su tutti, anche se il paragone con Robben fatto dal giornalista di Mediaset Pistocchi è stato giusto un po’ esagerato. Nelle ultime sei partite di campionato il Torino ha sempre fatto gol, in totale 11, ma la difesa ha perso la solidità della prima parte del torneo. Nello stesso intervallo di partite la squadra di Ventura ha infatti subito 17 gol, decisamente troppi per pensare di resistere alla Juventus che – oltre alla migliore difesa del campionato – non va dimenticato che ha anche il migliore attacco con la Roma.

Entrambe le squadre a segno è a 1.80 su Paddypower, una quota più alta dell’1.70 per la vittoria della Juventus che resta comunque l’esito più probabile. Paddypower rimborserà inoltre tutte le scommesse singole perdenti relative a primo marcatore e risultato esatto se la Juventus non vincerà la partita.

Formazioni ufficiali:
TORINO: Gillet, D’Ambrosio, Glik, Ogbonna, Masiello, Basha, Gazzi, Cerci, Bianchi, Meggiorini, Santana.
JUVENTUS: Buffon, Barzagli, Bonucci, Chiellini, Lichtsteiner, Vidal, Pirlo, Pogba, Asamoah, Marchisio, Vucinic

PRONOSTICO: 1-2