Vigor Lamezia primatista degli “under”

Lega Pro

Sono promosse in Prima Divisione tre squadre per ciascun girone: la prima e la seconda classificata, che sono promosse direttamente, e la vincitrice dei playoff, che riguardano le squadre classificate dal terzo al sesto posto. La 3ª classificata affronta la 6ª e la 4ª gioca contro la 5ª: gara di andata giocata in casa della peggio classificata, in caso di parità di punteggio dopo 180 minuti passa la squadra che ha il miglior piazzamento in classifica. Le vincenti si giocano la promozione, con gara di andata sul campo della peggio piazzata in campionato: con risultato di parità si giocano i tempi supplementari, e nel caso in cui il pareggio persista anche al termine di questi, viene promossa la meglio classificata.

Retrocedono in Serie D nove formazioni: le ultime tre di ciascun girone retrocedono direttamente, la quartultima e la quintultima giocano un play-out in cui la perdente retrocede. Successivamente, le vincitrici dei play-out disputano un ulteriore spareggio finale per decidere l’ultima retrocessione. Per le situazioni di pareggio si seguono gli stessi criteri dei play-off.

Vigor Lamezia – Aversa N. | domenica ore 14:30

La Vigor Lamezia è attualmente la primatista mondiale del segno “under”, l’87% delle partite fin qui giocate sono terminate con questo segno che si verifica quando in una partita vengono segnati in totale non più di due gol. Su 23 partite giocate nel campionato di Seconda Divisione girone B ha fatto 13 gol e ne ha subiti 15. Nell’ultimo turno la Vigor Lamezia ha perso sul campo della Salernitana prima in classifica, e contro l’Aversa ha assoluta necessità dei tre punti per risalire la classifica e allontanarsi dalla zona playout. La missione è possibile contro una squadra che in trasferta ha raccolto appena tre punti su dodici partite. Puntando come al solito sulla difesa la Vigor Lamezia potrebbe vincere, seppur con il minimo scarto, come spesso e volentieri ha fatto nel corso di questa stagione.

PRONOSTICO: 1-0
Borgo a Buggiano – Salernitana | domenica ore 14:30

Sarà la solita passeggiata per la capolista Salernitana? Ginestra e compagni hanno un ampio vantaggio sulle rivali e dovranno dimostrare la tenuta mentale delle grandi squadre. Questa volta la Salernitana sarà ospite del Borgo a Buggiano, formazione che staziona a metà classifica ma che deve stare attenta a perdere altre posizioni, altrimenti rischierebbe di trovarsi in zona playout. I numeri indicano che alla fine i padroni di casa potrebbero anche riuscire ad agguantare un pareggio.

PRONOSTICO: 2-2

Pontedera – Teramo | domenica ore 14:30

Spera in un passo falso della capolista Salernitana, il Pontedera. La formazione toscana ha otto punti di ritardo dalla prima in classifica ed è obbligata a vincere con il Teramo per sperare ancora nella promozione diretta che si ottiene anche in caso di arrivo al secondo posto. Ma il Teramo ha un posto playoff da difendere e può approfittare del rendimento alterno del Pontedera quando gioca in casa, dove ha vinto solo cinque volte e perso in tre occasioni. Non un rendimento da promozione diretta.

PRONOSTICO: 1-1
Hinterreggio – Arzanese | domenica ore 14:30

L’Hinterreggio vuole continuare la sua scalata alla classifica contro l’Arzanese. L’allenatore Venuto ancora una volta dovrebbe mandare in campo una squadra più offensiva con Carbonaro (tre gol nelle ultime due partite) trequartista alle spalle di due attaccanti. E visto che l’Arzanese è tra le squadre che in totale fanno registrare più gol tra segnati e subiti, la partita non dovrebbe essere di quelle noiose. L’Arzanese ha vinto solamente due volte in trasferta e per questo l’Hinterreggio che sta giocando molto bene potrebbe anche vincere,.

PRONOSTICO: 2-1