Parma, è la serie più lunga senza vittorie

Serie A
SAMPDORIA – CHIEVO | domenica ore 12:30

Da quando è arrivato Delio Rossi in panchina, la Sampdoria ha la migliore difesa del campionato di Serie A. Una statistica che va tenuta bene a mente e che fa capire come non sia stato solo il ritorno di Palombo a migliorare il rendimento in fase difensiva, visto che nelle ultime due giornate proprio Palombo non ha giocato perché infortunato e la Sampdoria ha comunque subito solo un gol. E l’attacco? Quello gira bene pure, soprattutto in casa dove ha segnato nove gol nelle ultime due partite. Merito del ventenne Icardi (5 gol nelle ultime 2 partite a Marassi, la quota è di 3.10 per un suo gol nel corso della partita), adesso cercato dai grandi club italiani e stranieri per quanto fatto vedere in questa stagione da esordiente in serie A, ma anche di Sansone – tesserato a gennaio dal Torino – che permette di avere più soluzioni anche sui calci piazzati. Sansone ha trovato poco spazio nella sua ex squadra, ma l’anno scorso al Sassuolo aveva segnato 20 gol in Serie B, non pochi. E in panchina c’è Maxi Lopez – ormai completamente recuperato dall’infortunio – che vuole tornare ad essere decisivo.

Il Chievo non ha un gioco ben definito, quasi sempre fa meno possesso palla degli avversari e probabilmente sarà così anche a questo giro (il maggiore possesso palla della Sampdoria è quotato a 1.35). Vive delle fiammate di Thereau e dell’opportunismo di Paloschi, ma nove sconfitte su dodici partite giocate fin qui in trasferta fanno capire che in questa partita se c’è una squadra favorita quella è senza dubbio la Sampdoria, la cui quota per la vittoria è di 2.00 su Paddypower.

Probabili formazioni:
SAMPDORIA: Romero, Rossini, Gastaldello, Costa, De Silvestri, Obiang, Krsticic, Poli, Estigarribia, Sansone, Icardi.
CHIEVO: Puggioni, Frey, Andreolli, Dainelli, Acerbi, Jokic, Guana, Rigoni, Cofie, Thereau, Paloschi.

PRONOSTICO: 2-0
PARMA – CATANIA | domenica ore 15:00

Mai in questa stagione il Parma aveva giocato sei partite di fila senza vincere nemmeno una volta. La serie più lunga era stata dalla terza alla settima giornata, ed è stata superata venerdì scorso quando la squadra di Donadoni ha perso sul campo del Milan. Nessun dramma, ma il Parma contro il Catania vuole rompere il digiuno per non compromettere quanto di buono fatto nel girone di andata. Anche perché è in casa che il Parma ha raccolto i migliori risultati stagionali (6 vittorie e 5 pareggi su 12 partite).

Il Catania, che nelle ultime tre partite ha fatto solo un gol, lascerà probabilmente il possesso palla agli avversari per cercare di colpire in contropiede col tridente formato da Castro (Barrientos è indisponibile), Bergessio e Gomez. Donadoni vuole che la sua squadra comandi il gioco (maggiore possesso palla Parma a 1.40 su Paddypower), e per questo tornerà alla difesa a tre con un centrocampo molto più folto per prendere proprio sulla mediana il sopravvento sugli avversari.

A fare la differenza in questa partita potrebbe essere la maggiore concentrazione del Parma, la cui vittoria è quotata a 2.10 da Paddypower, che deve assolutamente superare questo periodo così difficile.

Probabili formazioni:
PARMA: Pavarini, Coda, Paletta, Lucarelli, Biabiany, Marchionni, Valdes, Parolo, Gobbi, Belfodil, Amauri.
CATANIA: Andujar, Alvarez, Bellusci, Spolli, Marchese, Izco, Lodi, Ricchiuti, Castro, Bergessio, Gomez.

PRONOSTICO: 2-1
CAGLIARI – TORINO | domenica ore 15:00

Probabilmente Cagliari-Torino verrà giocata ad Is Arenas ma a porte chiuse, un fattore da prendere sempre in considerazione. Di fronte due squadre che stanno giocando molto bene e che stanno ottenendo ottimi risultati. Il Cagliari è imbattuto nelle ultime sei partite con tre vittorie e tre pareggi. Il Torino, che ha la terza migliore difesa in trasferta della Serie A e che è la squadra che ha totalizzato il maggior numero di 0-0 in stagione, ha perso solo una delle ultime nove partite di Serie A.

Ventura però non si fida del Cagliari e probabilmente per questa partita abbandonerà il suo classico 4-2-4. Vuole evitare che sia il Torino a proporre il gioco e a fare maggiore possesso palla, perché il Cagliari sa fare male soprattutto in contropiede con Sau e Ibarbo e non è un caso se in trasferta ha segnato quasi gli stessi gol fatti in casa.

Così sarà probabilmente il Cagliari a fare maggiore possesso palla, ma superare la difesa schierata del Torino sarà difficile per una che incontra enormi difficoltà quando deve impostare il gioco, manca spesso l’ultimo passaggio e non è un caso che Cossu sta giocando la peggiore stagione degli ultimi anni. Partita bloccata in cui gol se ne dovrebbero vedere davvero pochi.

Il Cagliari, che ritrova dalla squalifica Astori, Dessena e Conti, potrebbe ricevere più ammonizioni. Il Torino viene molto meno sanzionato in campionato, 61 cartellini gialli contro gli 83 del Cagliari.

Probabili formazioni:
CAGLIARI: Agazzi, Pisano, Rossettini, Astori, Avelar, Dessena, Conti, Nainggolan, Cossu, Ibarbo, Sau.
TORINO: Gillet, Darmian, Glik, Ogbonna, Masiello, Brighi, Gazzi, Basha, Cerci, Barreto, Bianchi.

PRONOSTICO: 0-0