Serie A: Chievo-Empoli, Fiorentina-Cagliari, Inter-Atalanta, Napoli-Crotone e Pescara-Udinese (domenica)

I pronostici sulla Serie A, il principale campionato italiano di calcio

Approfondimenti, probabili formazioni e pronostici per le cinque partite di Serie A in programma domenica alle 15.

CHIEVO – EMPOLI | domenica ore 15:00

L’Empoli ha perso le ultime quattro partite di fila (non perde cinque partite di fila in Serie A nello stesso campionato dal novembre del 2003) e deve ringraziare l’andamento ancora più disastroso di Palermo, Crotone e Pescara se al momento non rischia la retrocessione in Serie B. La squadra allenata da Martusciello però dovrà darsi una mossa, perché non può pensare di ottenere la salvezza continuando a perdere in questo modo, e c’è da aspettarsi una prova d’orgoglio contro il Chievo. L’Empoli è la squadra che ha fatto meno gol nei cinque maggiori campionati europei ed è anche in Serie A quella con la media di tiri fatti a partita più bassa: la cessione del trequartista Saponara ha peggiorato la situazione a livello offensivo e l’unico attaccante che stava segnando con regolarità – Mchedlidze – si è fermato per infortunio e la sua assenza si sta facendo sentire.

Viste le difficoltà che ha in attacco, l’Empoli andrà a giocare a Verona contro il Chievo con l’obiettivo di portare a casa almeno un punto per muovere la classifica, e la sensazione è che per riuscirci dovrà provare a centrare il settimo 0-0 stagionale, stesso risultato tra l’altro della partita di andata.

Il Chievo ha delle difficoltà quando deve attaccare contro le difese schierate, cosa che capita raramente visto che di solito è la squadra allenata da Maran che difende facendo pressing alto e provando a ripartire velocemente in contropiede.

Chievo-Empoli sarà la partita tra le due squadre che segnano meno nella prima mezzora di gioco in questo campionato (quattro gol a testa), e viste le caratteristiche di gioco è difficile pensare a una partita con tanti gol.

L’under 2.5 è a quota 1.60 su SNAI che farà vedere la partita in diretta streaming agli utenti registrati al sito e con un conto attivo.

Probabili formazioni
CHIEVO: Sorrentino, Cacciatore, Gobbi, Dainelli, Spolli, Radovanovic, Hetemaj, Castro, Birsa, Meggiorini, Inglese.
EMPOLI: Skorupski, Laurini, Bellusci, Costa, Pasqual, Krunic, Dioussè, Croce, El Kaddouri, Maccarone, Pucciarelli.

PROBABILE RISULTATO: 0-0
0-0 RISULTATO ESATTO PRIMO TEMPO (2.50, SNAI)
UNDER 2.5 (1.60, SNAI)
1X + UNDER 3.5 (1.50, SNAI)




FIORENTINA – CAGLIARI | domenica ore 15:00

Nell’ultimo turno di campionato il Cagliari ha subito cinque gol dall’Inter, una batosta non nuova per la squadra allenata da Rastelli che aveva già preso lo stesso numero di gol contro il Napoli, contro il Torino e proprio contro la Fiorentina nella partita di andata giocata in casa, persa 5-3. La Fiorentina è stata una delle uniche tre squadre in grado di vincere al Sant’Elia, motivo per cui parte nettamente favorita in questa partita di ritorno in cui invece il Cagliari giocherà in trasferta, dove in stagione ha perso ben dieci delle quattordici partite fin qui giocate.

Considerato il 5-3 della partita di andata e le caratteristiche di gioco delle due squadre (la Fiorentina prima dello 0-0 con l’Atalanta veniva da tre partite rocambolesche, sconfitte per due a uno e quattro a due contro Milan e Borussia Monchengladbach e pareggio per due a due contro il Torino) i gol non dovrebbero mancare in questa partita, anche perché Paulo Sousa rispetto alla scorsa giornata riavrà a disposizione Bernardeschi e Saponara. Secondo le ultime notizie l’allenatore sarebbe orientato a schierare una formazione molto offensiva, con Saponara, Bernardeschi, Kalinic e Chiesa tutti contemporaneamente in campo e Borja Valero spostato sulla linea mediana.

Il Cagliari difende male, schiera la linea arretrata troppo bassa e spesso prende gol da fuori area, anche perché il rendimento del portiere Rafael – che ha sostituito Storari ceduto nel corso del calciomercato invernale – non è stato finora sufficiente. In particolare in questa partita si affrontano la squadra che segna di più da fuori area (Fiorentina, 13 gol) e quella che ha subito di più da fuori (Cagliari, 12 inclusi due nella partita di andata) in questa Serie A. Un motivo in più per credere in una partita con gol, in cui la Fiorentina parte decisamente favorita.

Probabili formazioni
FIORENTINA: Tatarusanu, Astori, Rodriguez, Sanchez, Badelj, Vecino, Borja Valero, Saponara, Bernardeschi, Kalinic, Chiesa.
CAGLIARI: Rafael, Pisacane, Isla, Bruno Alves, Capuano, Padoin, Di Gennaro, Ionita, Barella, Joao Pedro, Borriello.

PROBABILE RISULTATO: 4-2
1 (1.40, SNAI)
GOL (1.65, SNAI)
OVER 2.5 (1.47, SNAI)
INTER – ATALANTA | domenica ore 15:00

L’Inter ha superato in fretta la delusione per la sconfitta contro la Roma andando a prendere a pallate il Cagliari in trasferta, una vittoria che le ha permesso di guadagnare due punti sull’Atalanta quinta in classifica, che è stata invece fermata dalla Fiorentina. L’Inter ha l’occasione in caso di vittoria di superare l’Atalanta ed entrare così in zona Europa League dopo una lunga rimonta iniziata da quando Pioli ha preso il posto di De Boer in panchina. L’Inter ha vinto dieci delle ultime dodici partite di campionato, mostrando grande continuità e perdendo solo contro Juventus e Roma, che sono le prime due squadre nella classifica di Serie A. Sono state delle sconfitte tutto sommato giustificabili, l’Inter deve ancora crescere per arrivare ai livelli di Roma e soprattutto Juventus, ma da quando è arrivato Pioli è stata intrapresa la strada giusta e i miglioramenti sono stati evidenti anche a livello di gioco.

Prima della sconfitta contro la Roma inoltre l’Inter aveva vinto ben otto partite consecutive in casa: l’Atalanta è un avversario ostico, Gasperini a livello tattico è preparatissimo e nell’ultima trasferta la sua squadra è stata capace di sbancare il San Paolo di Napoli pur giocando parte del secondo tempo in dieci contro undici. L’Atalanta inoltre è imbattuta da sette giornate di campionato (cinque vittorie e due pareggi), con solo due gol subiti nel parziale, inoltre solo Juventus (13) ha chiuso più partite con la porta inviolata rispetto all’Atalanta (12) in questa Serie A 2016/17.

L’Inter è favorita ma non sarà facile avere meglio dell’Atalanta, e per vincere questa partita potrebbe servire un gol nei minuti finali, una specialità dell’Inter visto che nessuna squadra ha segnato di più negli ultimi quindici minuti di partita (quindici gol).

Probabili formazioni
INTER: Handanovic, D’Ambrosio, Miranda, Murillo, Medel, Candreva, Kondogbia, Banega, Gagliardini, Perisic, Icardi.
ATALANTA: Berisha, Toloi, Caldara, Conti, Zukanovic, Spinazzola, Kurtic, Freuler, Kessiè, Gomez, Petagna.

PROBABILE RISULTATO: 2-1
1X + OVER 1.5 (1.42, SNAI)
NAPOLI – CROTONE | domenica ore 15:00

Il Napoli martedì è stato eliminato dalla Champions League perdendo in casa col risultato di tre a uno contro il Real Madrid, ma lo ha fatto uscendo a testa alta dal campo giocando un primo tempo su livelli altissimi in cui aveva messo sotto i campioni d’Europa. La vittoria sulla Roma nella scorsa giornata aveva intanto ridato morale e convinzione anche riguardo la possibile rimonta sul secondo posto, che a questo punto diventa l’obiettivo principale del Napoli insieme alla Coppa Italia: la semifinale di ritorno contro la Juventus al San Paolo, dopo le polemiche della partita di andata, sarà infuocata e sarà probabilmente un crocevia fondamentale della stagione.

Nel frattempo il Napoli non dovrebbe avere problemi a superare il Crotone, squadra che in trasferta ha fatto appena due punti su tredici partite giocate, e che all’andata ha perso contro la squadra di Sarri pur giocando in undici contro dieci dal 30′ del primo tempo per l’espulsione di Gabbiadini. Il Crotone sembra ormai rassegnato alla retrocessione in Serie B, ha raccolto un solo punto (con il Sassuolo) e segnato un solo gol (con il Cagliari) nelle ultime sei giornate di campionato.

Nelle partite contro le squadre di alta classifica inoltre, l’allenatore Nicola ha sempre schierato una formazione molto difensiva, un catenaccio che ha come unico obiettivo quello di subire pochi gol senza nemmeno pensare a come farli, rinunciando del tutto alla fase offensiva. Il Crotone dopo la sesta giornata di campionato ha subito più di due gol solo in una occasione, a San Siro contro l’Inter, tre gol presi tra l’altro a partire dall’ottantaquattresimo minuto. Il problema è che l’atteggiamento difensivo voluto da Nicola non sta portando risultati positivi: il Crotone subisce uno o due gol, soprattutto nel secondo tempo (sono 29 contro i 16 presi nei primi tempi), ma il più delle volte non ne fa e puntualmente perde.

Sarri dovrebbe fare qualche cambio nella formazione iniziale rispetto a quella che ha giocato contro il Real Madrid, dovrebbe esserci spazio in attacco per Milik e per Rog a centrocampo, che a Roma ha fatto un partitone mettendo in mostra un’accelerazione palla al piede fuori dal comune: chissà che non possa segnare il suo primo gol in Serie A contro un avversario sulla carta ampiamente alla portata del Napoli.

Probabili formazioni
NAPOLI: Reina, Hysaj, Kuolibaly, Albiol, Ghoulam, Rog, Diawara, Hamsik, Callejon, Mertens, Milik.
CROTONE: Cordaz, Ferrari, Martella, Sampirisi, Dussenne, Crisetig, Barberis, Rohden, Stoian, Acosty, Falcinelli.

PROBABILE RISULTATO: 3-0
1 + OVER 2.5 (1.45, SNAI)
OVER 1.5 SECONDO TEMPO (1.57, SNAI)
ROG MARCATORE (5.00, SNAI)
PESCARA – UDINESE | domenica ore 15:00

La sconfitta subita a Marassi contro la Sampdoria ha confermato che la netta vittoria sul Genoa alla prima partita con Zeman in panchina era stata abbastanza casuale e dovuta anche al particolare periodo degli avversari. Nelle due partite successive il Pescara non è riuscito a raccogliere altri punti, e sebbene la distanza dalla quartultima posizione sia rimasta invariata per le contemporanee sconfitte dell’Empoli, con due giornate in meno da giocare le speranze di salvezza diminuiscono sempre più.

In questa partita contro l’Udinese però il Pescara potrebbe tornare a raccogliere un risultato positivo: l’Udinese ha fatto un partitone contro la Juventus, tornando così a fare punti dopo tre sconfitte consecutive, ma proprio l’ottimo risultato conquistato contro i campioni d’Italia potrebbe appagare la squadra che è ormai salva da tempo, è priva di particolari obiettivi di classifica e ultimamente in trasferta ha fatto per lo più brutte figure, perdendo tre delle ultime cinque partite senza mai riuscire a segnare.

Contro la generosa difesa del Pescara, la peggiore del campionato con sessanta gol al passivo, l’Udinese potrebbe tornare a segnare in trasferta, ma dovrà fare attenzione alla voglia di imporsi degli avversari: Zeman pur con i soliti limiti del suo gioco ha quanto meno dato una scossa ai calciatori a livello di entusiasmo, giocano con maggiore intensità e alcuni giovani si sono messi al servizio dell’allenatore per provare a svoltare la stagione quanto meno a livello individuale. Tanto potrebbe bastare per una nuova vittoria a sorpresa del Pescara, fermo restando che i pronostici di base sono quelli sui gol: il Pescara ha ormai ben poco da difendere, deve provare a vincere a tutti i costi e farà una partita d’attacco in pieno stile Zeman.

Probabili formazioni
PESCARA: Bizzarri, Stendardo, Zampano, Fornasier, Biraghi, Memushaj, Bruno, Benali, Verre, Cerri, Caprari.
UDINESE: Karnezis, Felipe, Samir, Danilo, Widmer, Hallfredsson, Jankto, Badu, De Paul, Thereau, Zapata.

PROBABILE RISULTATO: 2-1
GOL (1.45, SNAI)
OVER 2.5 (1.57, SNAI)
1X (1.57, SNAI)