Serie A: Napoli-Samp, Torino-Fiorentina, Udinese-Palermo (domenica)

Serie A

Analisi, pronostici e probabili formazioni per altre tre partite della prima giornata di Serie A che si giocheranno alle 20:45.

NAPOLI – SAMPDORIA | domenica ore 20:45

Il Napoli ha perso contro il Sassuolo la prima partita di campionato, pur passando in vantaggio dopo pochi secondi grazie a un gol di Hamsik. La squadra non è piaciuta molto da un punto di vista tattico, centrocampo e attacco sono apparsi slegati e il nuovo allenatore Sarri dovrà ancora lavorare molto per trasmettere il suo credo e il suo stile di gioco ben differente da quello di Benitez.

La Sampdoria ha vinto domenica scorsa con un risultato rotondo, ma lo ha fatto anche perché si è trovata di fronte una squadra impreparata come il Carpi. A Napoli la storia potrebbe essere diversa anche perché se davvero non ci sarà Eder – vicino alla cessione all’Inter -, l’attacco sarà ridotto ai mini termini col solo Muriel e forse il giovane Bonazzoli. La squadra titolare della Sampdoria è di buon livello, ma al momento mancano panchinari di qualità e in tal senso dovrà andare il calciomercato di questi ultimi giorni.

Il Napoli nel suo stadio, il “San Paolo”, negli ultimi anni ha avuto sempre un ottimo rendimento, l’anno scorso nelle ultime dieci partite di campionato giocate in casa ha sempre fatto almeno due gol a partita e con un attacco formato da Insigne, Callejon e Higuain più Mertens e Gabbiadini come panchinari puntare ancora una volta sull’over 1.5 squadra in casa può essere una scelta giusta.

La vittoria del Napoli è a quota 1.53 su Bwin che accredita un bonus pari al 100% del primo deposito (bonus massimo: 25€; versamento minimo: 10€).

Probabili formazioni
NAPOLI: Reina; Maggio, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Allan, Valdifiori, Hamsik; Insigne; Callejon, Higuain.
SAMPDORIA: Viviano; Cassani, Coda, Silvestre, Regini; Barreto, Palombo, Fernando; Soriano; Bonazzoli, Muriel.

PROBABILE RISULTATO: 2-1
1 (2.25, Bwin)
OVER 1.5 SQUADRA IN CASA (1.50, Eurobet)

TORINO – FIORENTINA | domenica ore 20:45

Il Torino ha vinto la prima partita di campionato a Frosinone e ha confermato la sensazione di essere una squadra preparata per un campionato di alta classifica. Vincere in rimonta su un campo difficile – e con i calciatori caricati dall’entusiasmo dei tifosi – come quello del Frosinone non era facile. Il Torino ha confermato di avere una squadra organizzatissima come quella che ha fatto ottimi risultati l’anno scorso e anzi rispetto alla scorsa stagione nonostante la cessione di Darmian pare essersi rinforzata.

Ventura lavora benissimo con i giovani e il ds Petrachi gli ha preso sul mercato Zappacosta, Baselli e Belotti che vanno ad aggiungersi a Benassi: tutti e quattro hanno preso parte al recente Europeo Under 21 con la nazionale italiana. L’anno scorso il Torino ha fatto un ottimo campionato pur dovendo giocare anche l’Europa League senza avere una rosa adeguata. In questa stagione senza competizioni europee Ventura ha anche il lusso di avere una panchina lunga. Nella formazione titolare ci sono Maksimovic, Glik e Moretti in difesa che si conoscono bene e due esterni bravi ad attaccare come Bruno Peres e Avelar. Senza dimenticare Quagliarella e Maxi Lopez che l’anno scorso ha fatto un ottimo girone di ritorno.

Questa seconda partita non sarà però facile perché di fronte ci sarà una motivatissima Fiorentina che sembra avere trovato grandi stimoli grazie alla carica del nuovo allenatore Paulo Sousa, che ha tirato fuori il meglio dai suo calciatori nella prima partita vinta contro il Milan. Nonostante la vittoria nella prima partita però i dubbi a lungo termine riguardo la Fiorentina sono tanti, e i motivi li abbiamo già spiegati la scorsa settimana.

In difesa è andato via il calciatore più forte, Savic, ed è arrivato Astori che alla Roma ha fatto capire di non essere da grande squadra: ha una buona tecnica ma si concede troppe distrazioni, e non è un bene per un difensore. A centrocampo è andato via Pizarro ed è arrivato Suarez, si è passati da un regista d’ordine a uno capace anche in fase di interdizione ma forse meno abile a tenere il pallone. Dovrà essere bravo Borja Valero a fare da collante tra difesa e attacco, missione non semplice. In avanti poi sono rimasti calciatori di grande talento ma o troppo giovani (Bernardeschi e Babacar) o dal rendimento discontinuo (Ilicic e Giuseppe Rossi, quest’ultimo per via dei troppi infortuni). Gilberto è tutto da scoprire, Kalinic ha fatto un ottimo esordio e l’anno scorso ha giocato alla grande nel Dnipro, in passato però aveva giocato anche stagioni non esaltanti.

I punti interrogativi sulla Fiorentina sono tanti, ci sono parecchi calciatori nuovi come nuovo è l’allenatore: forse è meglio optare per la doppia chance interna puntando sulla squadra più collaudata tra le due, il Torino. La doppia chance interna (vittoria del Torino o pareggio) è a quota 1.44 #che #.

Probabili formazioni
TORINO: Padelli; Maksimovic, Glik, Moretti; Bruno Peres, Benassi, Gazzi, Baselli, Avelar; Quagliarella, Maxi Lopez (Belotti).
FIORENTINA: Tatarusanu; Tomovic, Rodriguez, Roncaglia, Marcos Alonso; Mario Suarez, Borja Valero; Ilicic, Gilberto, Bernardeschi; Kalinic.

PROBABILE RISULTATO: 2-1
1X (1.44, Eurobet)
UDINESE – PALERMO | domenica ore 20:45

Udinese e Palermo hanno vinto la prima partita di campionato, ma a convincere di più è stata la squadra allenata da Colantuono capace addirittura di espugnare lo Juventus Stadium. Il Palermo ha invece battuto in casa il Genoa, ma lo ha fatto all’ultimo minuto e non senza fortuna, rischiando in parecchie occasioni di subire gol contro una squadra incerottata come era quella di Gasperini la scorsa domenica. Il Palermo ha mostrato delle lacune in fase difensiva già evidenziate contro l’Avellino in Coppa Italia. La partenza di Belotti poi cambia il gioco della squadra, l’attaccante della nazionale under 21 era bravo a correre su tutto il fronte d’attacco lasciando spazi centrali per gli inserimenti di Rigoni, con Gilardino potrebbe venire a mancare questa importante variante offensiva.

L’Udinese ha subito recepito la lezione di Colantuono nella gestione della fase difensiva, a centrocampo ha preso Iturra che a Torino ha fatto un partitone, e in attacco c’è Di Natale che nelle partite giocate al Friuli negli ultimi anni ha una media gol incredibile. In particolare, Di Natale ha sempre fatto gol nelle ultime quattro partite giocate in casa dall’Udinese contro il Palermo.

Probabili formazioni
UDINESE: Karnezis; Heurtaux, Danilo, Piris; Edenilson, Merkel, Iturra, Bruno Fernandes, Pasquale; Thereau, Di Natale.
PALERMO: Sorrentino; Vitiello, G. Gonzalez, El Kaoutari; Rispoli, Rigoni, Jajalo, Chochev, Lazaar; Gilardino, Vazquez.

PROBABILE RISULTATO: 2-1
1X (1.32, Eurobet)
DI NATALE MARCATORE (2.35, Eurobet)