Berrettini e Sinner, la Spagna non perdona: snobbati senza pietà

Berrettini e Sinner, questa proprio non ce l’aspettavamo: così gli spagnoli hanno snobbato senza pietà i due campioni italiani.

Moda e tennis, ormai, camminano di pari passo. Cosa che non ci stupisce affatto, considerando che certi atleti sono amatissimi e che assicurarseli come testimonial o ambassador è garanzia di successo.

Berrettini e Sinner, la Spagna non perdona: snobbati senza pietà
Instagram

Ed ecco spiegato, quindi, perché molti di loro posino spesso e volentieri per copertine e servizi fotografici. Senza andare troppo lontano nel tempo si pensi allo shooting per Vogue Australia di cui è stata protagonista la bella Ajla Tomljanovic. Ma non sono solo le donne, ed è giusto sottolinearlo, a dilettarsi davanti all’obiettivo: anche gli uomini compaiono sempre più spesso tra le pagine dei magazine. Come Carlos Alcaraz, per esempio, diventato il volto di una campagna di intimo di Calvin Klein che è stata molto apprezzata dal pubblico.

E ci sono altri quattro big del circuito, guarda caso, nel cuore dell’ultimo numero di GQ España. Quattro campioni di fama mondiale che sono osservati speciali già da tempo perché si ritiene che possano, quanto prima, sfondare e scrivere una nuova pagina di storia del tennis. Ma chi sono, allora, i tennisti che la nota rivista ha deciso di includere in questo servizio dedicato alle giovani promesse di questo sport?

Non c’è spazio per Berrettini e Sinner: snobbati senza pietà

Iniziamo col dire che nessuno di loro è italiano. Due sono statunitensi, altri due vengono dal Vecchio Continente.

Si tratta del greco Stefanos Tsitsipas, del danese Holger Rune e dei campioni a stelle e strisce Taylor Fritz e Frances Tiafoe. Che sarebbero, secondo GQ España, tra i tennisti più promettenti attualmente presenti nel circuito maschile. Hanno quindi posato per il magazine e risposto ad alcune domande, non solo a sfondo sportivo, quando ancora l’Australian Open era molto lontano nel tempo. I quattro tennisti/modelli sono stati protagonisti del servizio in questione durante lo scorso autunno, nel bel mezzo del Paris Masters.

Ed è assai strano che in questa rosa di aspiranti campioni non siano stati inclusi Matteo Berrettini e Jannik Sinner, che a detta di molti sarebbero prossimi a vincere uno Slam. Che la Spagna non abbia ancora “perdonato” loro le sconfitte inflitte da entrambi al nuovo fenomeno iberico, ossia Carlos Alcaraz? Difficile che sia così, considerando che il giovane di Murcia ha sfondato ugualmente. Resta il fatto che gli azzurri, benché meritassero tanto quanto gli altri di comparire tra le pagine di quel servizio, siano stati completamente snobbati. Pura coincidenza, o decisione dettata dal “rancore”?