Tennis, il costume fa i capricci: scollatura esagerata

Tennis, la scollatura esagerata del costume da bagno la tradisce: la prospettiva pericolosa incanta i follower.

Certe tenniste ci tengono a rimarcare più e più volte il concetto. A ricordare al pubblico che un’atleta ha sicuramente un’indole sportiva ma che ciò non implica, necessariamente, che si debba rinunciare ad una componente imprescindibile come la femminilità.

Tennis, il costume fa i capricci: prospettiva pericolosa
Instagram

Di esempi lampanti potremmo citarne tantissimi. Si pensi a Camila Giorgi, ad esempio, che ama la moda forse anche più del tennis e che non perde mai occasione per sfoggiare sui social network i suoi outfit all’ultimo grido. Ma in questa cerchia di tenniste supersexy e super glamour non è certo sola, la campionessa di Macerata.

Eugenie Bouchard fa bene o male la stessa cosa. Gioca, e lo fa anche bene, ma il suo profilo Instagram non sembra quello di una giocatrice professionista. Sembra, piuttosto, quello di una top model. Perché tutto le si può dire, in effetti, tranne che non abbia la bellezza ed il corpo tipici delle indossatrici.

Tennis, tradita dal costume: prospettiva pericolosa

Tennis, il costume fa i capricci: prospettiva pericolosa

Tra outfit di tendenza, primi piani, selfie allo specchio e scatti maliziosi, lo streaming fotografico della bella tennista è un gran bel vedere. E se la Giorgi ha un debole per i completini intimi, specie quelli in pizzo, la splendida canadese sembra prediligere i costumi da bagno.

Genie ne sfoggia di tutti i colori e di tutti i modelli, incluse delle proposte che pochissimo spazio lasciano all’immaginazione di chi guarda. Come quello, appunto, che indossava qualche ora fa nell’ultimo giorno di vacanza, prima di far rientro a New York e di dare il via alla preparazione invernale.

A Turks e Caicos ha tirato fuori dalla valigia un costume che non oseremmo a definire “capriccioso”. Intero ma scollatissimo, soprattutto sui lati, al punto tale che c’è mancato perché lasciasse intravedere qualcosa in più del dovuto. Cosa che ai suoi sostenitori, però, non sarebbe di certo spiaciuta.