Sinner, tutto da rifare: un fulmine a ciel sereno

Sinner, il dietrofront inaspettato dopo le rassicurazioni di qualche giorno fa: cosa c’è davvero dietro la sua decisione.

Il suo ultimo post ci aveva fatto ben sperare. Jannik Sinner aveva scritto che si sarebbe concesso un po’ di riposo prima che scoccasse l’ora delle Finals di Coppa Davis e tutti avevamo tirato un sospiro di sollievo nella convinzione, a quanto pare errata, che avesse implicitamente confermato la sua presenza.

©️LaPresse

Invece no. L’Italia di mister Volandri dovrà fare a meno di lui a Malaga, perché l’altoatesino ha ufficialmente rinunciato. L’annuncio è arrivato tramite Twitter, con un post del diretto interessato: “Soffro di un infortunio al dito da Parigi – ha scritto il nativo di Sesto Pusteria – Sfortunatamente non sono ancora guarito e perciò non potrò far parte della squadra. È stata una decisione molto difficile per me, giocare per il mio Paese è sempre un onore e spero di poter tornare presto. Forza Italia!”.

Le notizie giunte dall’entourage del giocatore sono rassicuranti, ma non tanto da assicurare la presenza del numero 1 d’Italia all’importante appuntamento di fine novembre. Sinner starebbe soffrendo, come riferisce la Gazzetta dello Sport, di un’infiammazione dei tessuti molli della mano destra. Eccone un altro, l’ennesimo infortunio in una stagione da dimenticare.

Sinner, il dietrofront inaspettato su Twitter

Sinner, tutto da rifare: un fulmine a ciel sereno
©️LaPresse

Potrebbe trattarsi di una semplice tendinite, ma il team di Sinner ha ritenuto che non fosse il caso di forzare l’arto e di rischiare che l’infiammazione degenerasse ulteriormente. Da qui l’esigenza di rivedere la formazione azzurra e di individuare una soluzione alternativa in vista dell’imminente Coppa Davis.

Filippo Volandri, capitano azzurro nella competizione a squadre, ha convocato Lorenzo Sonego, che prenderà ufficialmente il posto di Jannik. Lorenzo Musetti, reduce dalle Next Gen Finals di Milano, si ritrova così ad essere il numero 2 della formazione. Sempre ammesso, s’intende, che Matteo Berrettini ci sia, dal momento che il romano non ha ancora comunicato la sua decisione.

Radio spogliatoio riferisce che neanche lui sia del tutto guarito dall’infortunio al piede che lo ha costretto a saltare l’Atp di Vienna e il Masters 1000 di Parigi-Bercy. La foto da lui postata nelle scorse ore, però, ci fa ben sperare: Berrettini era in tenuta sportiva, nell’ascensore dello stabile di Montecarlo in cui abita, e presumiamo che si stia allenando, non essendo partito per le vacanze a differenza degli altri colleghi del circuito. Ne sapremo comunque di più, o almeno si spera, nelle ore a venire.