Whatsapp, basta bugie: la notifica smaschera gli imbroglioni

WhatsApp, gli aggiornamenti non finiscono mai. Ecco un trucchetto che ti permette di rivoluzionare la tua app di messaggistica.

È proprio quando pensi che l’app di messaggistica istantanea non potrebbe essere più completa di così che WhatsApp tira fuori dal cilindro una nuova ed entusiasmante funzionalità. Il gruppo Meta sta correndo più veloce della luce e le novità, oramai, sono all’ordine del giorno.

WhatsApp
Pixabay

Non si può dire, infatti, che Mark Zuckerbeg non sia stato di parola: aveva promesso che l’avrebbe rivoluzionata ed è proprio quello che sta facendo. In termini di sicurezza, ma anche di privacy, sono stati fatti passi da gigante, con feature nuove di zecca che hanno soddisfatto le richieste più disparate provenienti dai fruitori dell’app.

E il bello è che le sorprese non sono ancora finite. Ce ne sono molte ancora in cantiere a Menlo Park, alcune delle quali potrebbero essere imminenti. Dovrebbero arrivare, secondo le indiscrezioni, insieme al prossimo aggiornamento, ragion per cui è solo questione di giorni.

WhatsApp, così sarai sempre più “connesso”

WhatsApp
Pixabay

Nel frattempo, grazie ad un’app appositamente sviluppata, ma non ufficiale, WhatsApp si appresta a diventare sempre più social e “connessa”. Dopo l’introduzione dei messaggi effimeri, e la possibilità di uscire dai gruppi senza che nessuno se ne accorga, ecco cosa potrete combinare con la vostra app preferita.

Iniziamo col dire che per poterlo fare dovrete scaricare WhatzSee. A download ultimato, non dovrete fare altro che avviarla e inserire il nome del contatto che vorrete controllare: da questo momento in poi, una notifica vi avvertirà che quella persona è online e si è appena connessa a WhatsApp. Niente più bugie, quindi: gli imbroglioni che mentono affermando di non aver letto i messaggi hanno le ore contate.

Nessuno si accorgerà del fatto che abbiate attivato questa funzione, ragion per cui non c’è nulla da temere. Accertatevi solo di farne buon uso e di non snaturarne la finalità. E, intanto, continuate a tenere le dita incrociate in vista dei prossimi aggiornamenti ufficiali che il gruppo Meta rilascerà da qui a breve.