Kyrgios deve scegliere: sul più bello un colpo basso

Kyrgios, questa proprio non ci voleva: un nuovo problema costringe il tennista australiano a fare una scelta durissima.

All’All England Club c’era andato vicino. Vicinissimo. Se non fosse stato per la tenacia di Novak Djokovic sarebbe Nick Kyrgios adesso, il re in carica di Wimbledon. Le cose sono andate diversamente, ma l’impresa di cui si è reso protagonista in Church Road continua a riecheggiare in ogni dove.

Kyrgios
©️LaPresse

L’australiano è cambiato da così a così. Merito, dice lui, della sua fidanzata e promessa sposa Costeen, che parrebbe averlo riportato sulla retta via e fattogli tornare la voglia di giocare. Nonché di vincere, considerando che ultimamente sta facendo faville in qualunque torneo.

Sono in tanti a ritenere che anche allo Us Open Kyrgios possa distinguersi e fare la differenza. Ha imparato a comportarsi meglio, a gestire la sua rabbia in campo, e questo, per ovvie ragioni, ha avuto delle ripercussioni molto positive sul fronte “pratico”: sta giocando come non mai.

Sorteggio crudele per Kyrgios

Kyrgios
©️LaPresse

Ora, però, Nick è chiamato a fare la più crudele delle scelte. Il destino è stato parecchio beffardo con lui e ha deciso che il suo primo avversario, in questa nuova cavalcata allo Slam, dovesse essere qualcuno che gli sta molto a cuore.

Kyrgios esordirà stanotte contro Thanasi Kokkinakis, che è uno dei suoi più cari amici e anche partner nelle gare di doppio. Non sarà quindi una partita facile per l’ex fidanzato di Ajla Tomljanovic, anzi: dovrà scegliere, se così si può dire, tra il cuore e la voglia di andare avanti al Flushing Meadows.

Una sfida che ha lo stesso sapore di quella, consumatasi lo scorso giugno, tra altri due atleti del circuito che sono legatissimi: gli italiani Matteo Berrettini e Lorenzo Sonego. E che, di conseguenza, sarà avvincente tanto quanto quella che catalizzò l’attenzione degli spettatori durante lo Stoccarda Open. Pronti a godervi una gara che sarà certamente scoppiettante?