Guai in vista per Camila Giorgi: non l’ha ancora perdonata

Camila Giorgi, l’atmosfera è da resa dei conti: ecco cosa rischia la tennista azzurra e chi non l’ha ancora perdonata.

Si è cibata di arte e di profumi nostrani. Di piazze gremite, di colline verdeggianti, di sapori della tradizione. Camila Giorgi dovrebbe aver fatto il pieno, dopo questo tour tra alcune delle città più magiche d’Italia, di good vibes e di energia. Che era proprio quel che ci voleva, alla vigilia della tanto attesa trasferta americana.

Camila Giorgi
Instagram

Ha fatto un salto nella sua Firenze, poi si è diretta a Venezia. Ora si trova invece a San Jose, in California, ma non si tratta di un viaggio di piacere. Lì dovrà iniziare a scaldarsi sul cemento e accertarsi che la marcia sia entrata prima di tornare sul luogo del misfatto: il Canada, a lei tanto caro.

A Toronto, dove giocheranno le donne quest’anno, l’attende una sfida importantissima: la difesa del titolo agguantato lo scorso anno in una Montreal che non dimenticherà mai. Ma la gara in California non sarà certo meno importante, visto che il suo riscatto passa anche da quella prestazione.

Camila Giorgi, il primo turno è un replay

Camila Giorgi
Garbine Muguruza (Instagram)

Al primo turno troverà una sua vecchia conoscenza: la tennista spagnola, con cittadinanza venezuelana, Garbiñe Muguruza. Non è trascorso troppo tempo da quando le due atlete si sono affrontate. Era un altro Paese, un’altra superficie, ma qualcosa ci dice che la rivale della Giorgia non abbia ancora dimenticato quello che è accaduto.

Camila l’ha sconfitta agli ottavi di finale dell’Eastbourne International, sull’erba, nel bel mezzo di una cavalcata che avrebbe avuto un epilogo diverso, se la Ostapenko non si fosse messa di traverso. Da allora è trascorso poco più di un mese ed è proprio per questo motivo che l’azzurra dovrà stare molto attenta.

Ci sono buone ragioni per pensare che la Muguruza arrivi a San Jose con la voglia di rifarsi e di vendicarsi. Di dimostrare che quella della Giorgi non è una superiorità “oggettiva”, che può tranquillamente reggerle testa. E allora stai attenta, Camila: Garbiñe non ti ha ancora perdonata e in California potrebbe succedere di tutto.