Federica Masolin e Giorgia Rossi sotto attacco: Pietrangeli lo ha detto davvero

Federica Masolin e Giorgia Rossi, è rivolta anche a loro la frase che ha scatenato un accesissimo dibattito sui social e non solo.

La mira, l’armonia nei movimenti, la coordinazione, i riflessi. Sono solo alcune delle doti necessarie per giocare a tennis, uno sport incredibilmente appassionante ma anche tanto difficile da praticare. Fortuna che per i meno avvezzi all’erba e alla terra battuta c’è il padel, che seppur abbastanza diverso prende in prestito da esso molte delle sue caratteristiche peculiari.

Federica Masolin
©LaPresse

Si gioca in 4 e non in 2, ma è evidente che si tratti di un’attività di chiara derivazione tennistica. Con qualche complicazione in meno, forse, ma gli somiglia sotto molti aspetti. In Italia il boom del padel è ormai innegabile. Gli impianti e i campi proliferano e il numero delle persone che vi si avvicinano è in costante aumento.

La paddle racquet è diventata un accessorio irrinunciabile a tutte le latitudini anche per le star, che non perdono occasione per infilare tuta e sneakers e correre a giocare. Ne sanno qualcosa Federica Masolin e Giorgia Rossi, che qualche giorno fa hanno ceduto all’irresistibile richiamo dello sport più glam di tutti i tempi.

Federica Masolin e quel commento poco gradito

Le due giornaliste hanno giocato in coppia in Sicilia in un mini torneo, divertendosi all’ennesima potenza e conquistando il pubblico in questa nuova veste da atlete. Non saranno quindi state affatto contente, data la loro passione per il padel, di sentire quella frase che nelle ultime ore sta riecheggiando in ogni dove.

Si è discusso a lungo, durante la trasmissione “Estate in diretta“, del modo in cui questo sport ha conquistato gli italiani. Ne ha parlato insieme ai conduttori anche Nicola Pietrangeli, leggenda del tennis nostrano, che si è tuttavia lasciato andare ad un’esternazione che non è stata digerita proprio da tutti.

“Il padel è il trionfo delle pippe” ha detto l’ex campione tra le risate generali, ignaro di cosa questo commento avrebbe scatenato. Il suo ragionamento è però stato molto più articolato e non si è limitato a questa frase. “Permette a tutti di divertirsi – ha argomentato ulteriormente Pietrangeli – Non c’è dubbio che uno che gioca male a padel si diverte di più di uno che gioca male a tennis. Quindi faccio i complimenti al padel, perché il giocatore scarso di tennis la palla non la tocca mai e non si diverte”.