Cobolli sulle orme di Sinner e Berrettini: la differenza la fa Matilde

Sinner e Berrettini, Cobolli sogna di arrivare ai loro livelli ma la verità è che ha già un’arma in più: ecco qual è la sua forza.

Vent’anni e tanta voglia di arrivare in alto. Di fare bene tanto quanto i colleghi azzurri che hanno già toccato, perché più grandi, vette pazzesche. Il tennis italiano non è solo Jannik Sinner e Matteo Berrettini, benché l’altoatesino ed il capitolino siano senz’altro, al momento, i nostri diamanti più pregiati.

Sinner
Instagram

Dalle retrovie del ranking Atp stanno arrivando, neanche troppo piano, molti altri talenti nostrani dei quali sentiremo parlare molto, in un futuro non troppo lontano. E non stiamo parlando di Lorenzo Musetti o di Lorenzo Sonego, che hanno già scalato un bel po’ di posizioni in classifica.

Ci riferiamo a Flavio Cobolli, che è considerato uno degli atleti più promettenti del vivaio italiano. Ha vinto il suo primo Challenger un mese fa, sulla terra rossa di Zara. Alla fine del 2020 era il numero 874, ha chiuso il 2021 da 205esimo al mondo e ora, udite udite, è il 146esimo.

Cos’ha Cobolli in più di Sinner e Berrettini

Sinner
Flavio Cobolli e Matilde (Instagram)

Non sta esattamente passeggiando. Sta bensì marciando a passo piuttosto sostenuto verso le terre popolate dai top player e gli esperti non hanno dubbi sul fatto che ci arriverà molto, molto presto. Anche perché lui, a differenza degli altri tennisti suoi connazionali, ha un’arma in più.

A fare la differenza, nella sua vita, è Matilde. Che non è solo la sua fidanzata, la ragazza che gli fa battere il cuore. La dolce brunetta che lo ha conquistato, come ha rivelato Cobolli in un’intervista al Corriere dello Sport, fa parte anche del team che lo sta seguendo in questa scalata verso il successo, insieme a papà Stefano e Matteo Fago che lo allenano e Gianluca Pasquini che è, invece, il suo preparatore atletico.

E anche se lui sogna di arrivare ai livelli di Berrettini (“Vorrei rubargli il servizio“, dice) e di Sinner (del quale ammira, invece, la “mentalità da professionista“) è evidente che lui abbia qualcosa in più di loro. Una fidanzata che lo sostiene in pubblico e che lui non “nasconde” come fanno, invece, Jannik, che cerca di tenere nell’ombra la sua relazione con Maria Braccini, e Matteo, che dopo Ajla Tomljanovic potrebbe già avere una nuova fiamma non ancora dichiarata.