Leclerc sulle orme di Schumacher: la conferma è da sogno

Leclerc sulle ormai di Schumacher: la conferma che arriva è praticamente da sogno e apre a degli scenari impensabili fino a poche settimane fa

Bene, noi lo scorso fine settimana ve lo avevamo detto che la sveglia presto, di domenica mattina, per vedere Leclerc, sarebbe stata ripagata. E così è stato, visto che il monegasco al volante della Ferrari ha piazzato la sua seconda vittoria in tre gare del Mondiale disputate. E non solo guida la classifica piloti con un vantaggio importante su quelli che possono essere i rivali da temere, ma dà inoltre la sensazione di non volersi fermare. Insomma, Leclerc sta facendo davvero sognare i tifosi.

Leclerc
©️LaPresse

Il primo inseguitore al momento non è Verstappen – il campione del Mondo in carica – e nemmeno Hamilton, il fuoriclasse indiscusso del Circus: ma alle spalle del ferrarista c’è Russel, staccato di 34 punti. Un ribaltamento nei pronostici inimmaginabile che fa scaldare il cuore dei tifosi. Ah, inoltre, la prossima gara è prevista a Imola. Sarà un tripudio rosso per un weekend che si preannuncia entusiasmante e che è atteso come non mai.

Leclerc sulle ormai di Schumacher, la conferma

GP Australia
Leclerc ©️LaPresse

E poi, in tutto questo, ci si mettono “in mezzo” anche i book. Che analizzando quello che fino al momento è stato fatto, mettono a rischio le coronarie dei tifosi della Ferrari quotando addirittura le 11 vittorie del 2002 e le 13 del 2004 che hanno permesso a Schumacher di vincere il titolo piloti. La prima opzione è data 1,7 volte la posta. La seconda due volte la posta. In poche parole ci credono anche loro a quello che potrebbe essere un risultato straordinario che, senza dirlo ad alta voce, potrebbe riportare il Mondiale in Italia la bellezza di 15 anni dopo.

Sognare in questo momento è lecito. Non c’è dubbio. Anche per le oggettive difficoltà che gli altri stanno avendo e che non sembrano problemi di poco conto. Leclerc invece dimostra personalità. Il “Predestinato” è pronto a scrivere la storia.