Gratta e Vinci a rischio beffa, se vinci con questi devi ritirare subito i soldi

Gratta e Vinci, l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli manda in pensione 7 lotterie: il tempo per incassare i premi vinti sta per scadere.

Il loro pensionamento era già stato annunciato da un po’. Perché la forza dei Gratta e Vinci, in fondo, sta proprio in questo continuo rinnovamento, finalizzato a mantenere viva l’attenzione e la curiosità dei giocatori. Ecco che si apprestano ad uscire di scena, quindi, sette lotterie.

Gratta e Vinci
Pixabay

A comunicarlo è stata l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, che ha subito provveduto a chiarire un punto piuttosto cruciale. Ha fatto cioè sapere come dovrà comportarsi chi possiede un biglietto vincente di una delle lotterie a estrazione istantanea di cui è stata disposta la chiusura.

Partiamo con l’elencare, però, quali siano i Gratta e Vinci interessati dal provvedimento. Si tratta, per cominciare, di Super Portafortuna (codici lotteria 1332-1360-3301) e del Nuovo turista per 10 anni (codici lotteria 1087-1187-3012). Chiude i battenti anche il Nuovo turista per sempre (codici lotteria 1093-3008).

Gratta e Vinci in pensione, che si fa coi biglietti vincenti?

Gratta e Vinci
Pixabay

L’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli ha deciso di dire addio anche ai Gratta e Vinci La Super Tombola (codice lotteria 3019) e Area Gold (codice lotteria 3020). Stessa sorte per Triplo colpo (codice lotteria 3022) e La Super Tombola New (codice lotteria 3026).

A questo punto non resta che capire, come dicevamo prima, come si debba procedere. Cosa deve fare il giocatore eventualmente in possesso di un biglietto vincente e che deve ancora riscuotere il premio relativo a una di queste sette lotterie? Ecco cosa c’è scritto nella comunicazione ufficiale dell’Agenzia che le gestisce.

“Dovranno chiederne il pagamento con le modalità indicate nelle determinazioni di indizione medesime e sul retro dei medesimi biglietti, a pena di decadenza, entro 45 giorni”. I giorni decorrono “dal 4 aprile 2022, data di pubblicazione del presente provvedimento nel sito istituzionale dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli www.adm.gov.it, e cioè entro il 19 maggio 2022“. Scaduto il termine, come sta per succedere a colui il quale ha vinto al Superenalotto in provincia di Verona, non ci sarà più niente da fare.