Calciomercato Juventus, rinnovo Dybala: l’esito del summit è definitivo

Calciomercato Juventus, rinnovo Dybala: l’esito del summit è definitivo e mette la parola fine alla telenovela tra la Joya e i bianconeri

The end. Parola fine. Questa mattina alla Continassa è andato in scena l’incontro tra l’entourage di Dybala e la Juventus. C’era anche il presidente Agnelli. Un colloquio per capire se ci fossero ancora le possibilità di andare avanti nei prossimi anni visto che il contratto dell’argentino è in scadenza alla fine della stagione in corso. Ma l’esito del summit non ha avuto gli esiti sperati per i tifosi della Juventus, come riportato da Mirko Calemme su calciomercato.it

Calciomercato Juventus
©️LaPresse

Il rinnovo non ci sarà. Paulo Dybala, alla fine della stagione, sarà quindi libero di trovarsi una sistemazione. Fumata nera, nerissima tra le parti. Confermate in toto quindi le sensazioni degli ultimi giorni. La Joya e la Juventus si separeranno. Con i tifosi dell’Inter che adesso sperano che possano essere confermati i rumors che vedevano Marotta interessato alla questione.

Calciomercato Juventus, è addio con Dybala

Calciomercato Juventus Dybala
Paulo Dybala ©️LaPresse

Addio, insomma, tra la Juventus e Dybala. Una storia d’amore finita come nessuno s’aspettava. La richiesta del numero 10 probabilmente è stata ritenuta troppo alta dalla dirigenza bianconera e la controproposta messa sul piatto non ha soddisfatto il giocatore. Che da adesso in poi si potrà mettere al tavolo con tutte quelle società che sono interessate alle sue prestazioni. E, come detto, c’è l’Inter in agguato ma non solo.

Parte da oggi la caccia all’argentino da parte del club nerazzurro ma anche di altre società non italiane che hanno messo nel mirino Dybala. Che ieri è tornato in gol contro la Salernitana. Ma che da adesso in poi non è sicuro nemmeno di giocare. Deciderà Allegri sulla questione, se puntare ancora sull’argentino per avvicinare lo scudetto – che rimane difficile – oppure iniziare a pensare al futuro. Una bella gatta da pelare anche per il tecnico bianconero che probabilmente nemmeno si aspettava una conclusione del genere.