Berrettini, Sinner e l’eterna Italia-Spagna: le quote bocciano gli azzurri

Berrettini e Sinner, la storia si ripete: ecco quali sono le previsioni dei bookmaker sul loro percorso a Indian Wells.

Prima è toccato a Novak Djokovic, al quale è stato proibito di partecipare al Masters 1000 di Indian Wells in quanto non ancora vaccinato contro il Covid-19. Poi, uno dopo l’altro, quelli che dovevano essere i “mostri sacri” di questo torneo sono capitolati come in una sorta di effetto domino.

Sinner
©️LaPresse

Matteo Berrettini ha scansato due top ten che avrebbero potuto rivelarsi molto pericolosi nelle fasi finali dell’Atp che si sta giocando nel deserto californiano. Parliamo di Sascha Zverev e di Felix Auger-Aliassime, che sono stati eliminati in maniera del tutto inaspettata nei primi turni della competizione. E anche Daniil Medvedev, che ha appena perso il suo status di numero 1, è finito subito fuori dai giochi.

Questo non significa che in gara non ci siano più pezzi da novanta. Ce ne sono diversi, com’è giusto che sia, ma le cose sono andate molto diversamente da come si era ipotizzato alla vigilia del primo Masters 1000 del 2022. Sono cambiati, di conseguenza, anche i pronostici. Chi è ora il favorito per la vittoria di Indian Wells secondo i bookmaker?

Sinner e Berrettini, i due spagnoli sono avanti

Sinner
Carlos Alcaraz ©️LaPresse

Gli analisti non credono affatto in Jannik Sinner. Sebbene l’altoatesino stia giocando benissimo, non sembrano volergli dare fiducia. La quota (18) riportata accanto al suo nome è nettamente inferiore a quella che campeggia affianco ai nominativi degli altri campioni in gara nel deserto californiano.

Se la gioca ad armi pari con lui solo Hubert Hurkacz, mentre gli altri sono una spanna sopra. Berrettini è dato a 9, ma ci sono altri tre giocatori la cui vittoria è reputata più probabile di quella di uno dei due tennisti italiani ancora in gioco. Due di essi sono spagnoli. Uno è espertissimo, l’altro è un baby fenomeno. Capito di chi stiamo parlando?

Sì, di loro: di Rafael Nadal (2.50) e di Carlos Alcaraz (8). La Spagna, secondo le loro previsioni, sarebbe dunque pronta a stracciare l’Italia nel nuovo capitolo di un atavico duello senza fine. Tra il maiorchino e il giovane di Murcia, a livello di quote, c’è solo Andrej Rublev (7.50), al quale gli analisti danno un pizzico di fiducia in più rispetto a Berrettini.