Auguri festa della donna su WhatsApp: le immagini più belle per l’8 marzo

WhatsApp, ecco una selezione delle immagini più belle da inviare l’8 marzo in occasione della festa della donna.

Qualcuno decide di farlo con una mimosa. Qualcun altro con un cioccolatino o con un tradizionale, ma sempre attuale e apprezzatissimo, biglietto personalizzato. In qualunque modo si decida di procedere, gli auguri di buona festa della donna nel giorno della ricorrenza a loro dedicata sono doverosi.

WhatsApp
Pixabay

Ed ecco perché inviare loro un messaggio su WhatsApp potrebbe essere un’ottima idea, soprattutto nel caso in cui la distanza non permetta di porgere i propri auguri di persona. Se sei in cerca di un’idea originale per stupire le amiche, la fidanzata, la mamma, la sorella e così via, sei quindi nel posto giusto. Ecco una selezione delle immagini più belle scovate in rete da inviare su WhatsApp l’8 marzo.

Un messaggio su WhatsApp all’insegna del girl power

WhatsApp
Pixabay

Tre donne e una gigantesca mimosa sullo sfondo. In questa cartolina virtuale c’è tutto l’occorrente per fare gli auguri di buona festa della donna su WhatsApp. Un’immagine semplice ma carica di significato che sarà certamente apprezzata dalla destinataria.

Festa della donna minimal ma chic

festa della donna
Pixabay

Non c’è bisogno di strafare, quando si tratta di fare gli auguri per l’8 marzo. Il che spiega perché questa immagine sia perfetta per stupire una donna in occasione della festa a lei dedicata, che precede quella che ruota attorno alla figura del papà.

WhatsApp, diglielo con un fiore

WhatsApp
Pixabay

La mimosa sarà scontata, forse, ma di certo non passa mai di moda. Non c’è fiore più adatto di questo per coccolare una donna l’8 marzo e per farla sentire importante. Poco importa se sia vero o, come in questo caso, virtuale.

Buona festa della donna su WhatsApp

WhatsApp
Pixabay

Cinque donne e un messaggio più che eloquente alle loro spalle. Non trovi anche tu che questa cartolina sia assolutamente perfetta per sorprendere le donne in occasione del Women’s Day? Noi crediamo di sì.