WhatsApp è con le spalle al muro: Telegram ha un asso nella manica

©Getty Images

WhatsApp trema: il nuovo aggiornamento di Telegram introduce novità e contenuti difficili da eguagliare. Tutti i dettagli.

WhatsApp e Telegram si rincorrono praticamente sin dalla notte dei tempi. Non fa in tempo ad aggiornarsi una delle due, che subito l’altra è pronta a fare lo stesso e a stravolgere le sue chat per rimanere al passo con la concorrenza. Ma, stavolta, le cose potrebbero mettersi male, per l’app di Menlo Park.

Leggi anche: Criptovalute, Elon Musk c’aveva visto giusto: la delusione degli investitori

Telegram ha appena annunciato un aggiornamento che sarà difficile eguagliare in termini di contenuti e novità. Gli sviluppatori della squadra di Pavel Durov, in effetti, hanno davvero fatto le cose in grande, lavorando sodo ad un progetto che riguarderò sia i device Android che quelli iOS.

Iniziamo col parlare della funzione che permetterà lo scorrimento ad alta velocità dei media. Che non è, tuttavia, la sola novità introdotta in fatto di contenuti multimediali. Con il nuovo update, sarà possibile continuare a chattare tramite la nuova barra, posta a lato, e contemporaneamente scorrere velocemente i media.

Telegram sfida WhatsApp: aggiornamento rivoluzionario

WhatsApp
Instagram

L’aggiornamento di Telegram farà sì, ancora, che si possa aprire l’interfaccia calendario e accedere molto velocemente a tutti i media che sono stati ricevuti e inviati in un determinato giorno. Cambierà qualcosa, poi, sul fronte dei gruppi e dei canali. Anche in questo caso, ne vedremo delle belle.

All’interno dei gruppi sarà possibile abilitare l’opzione “Richiedi approvazione“. Questo permetterà agli amministratori di controllare efficacemente i nuovi ingressi in chat e di stabilire, a propria discrezione, se accettare nuovi membri o meno.

Debutteranno, ma solo su iOS, i temi nelle chat globali, che saranno disponibili nella doppia versione giorno e notte. Sui dispositivi di casa Apple sarà possibile, infine, visualizzare sul display il tempo che manca per raggiungere la nostra destinazione col mezzo precedentemente indicato. Riuscirà WhatsApp, stavolta, a fare di meglio?