Fedez è furibondo: nella notte la replica piccata a Pio e Amedeo

Fedez
©Getty Images

Fedez, la frecciatina di Pio e Amedeo non è piaciuta al rapper marito di Chiara Ferragni. Ecco cosa sta succedendo e perché è furibondo.

Doveva essere una serata all’insegna della musica. E lo è stata, fino ad un certo punto. Almeno finché una certa frase non ha innescato l’immancabile polemica che, quasi inevitabilmente, fa seguito ad eventi di questa portata. Ma che cosa è successo, ieri, durante la prima serata dei Seat Music Awards 2021?

Leggi anche: Chiara Ferragni, l’intimo invisibile provoca la reazione social della Rodriguez: boom di commenti

Partiamo dai “personaggi” di questa querelle a colpi di frecciatine e risposte sui social. Tutto ha avuto inizio nel momento in cui Vanessa Incontrada e Carlo Conti, che facevano gli onori di casa sul palco della Rai, hanno invitato a salire sul palco i comici Pio e Amedeo. Il duo è stato premiato per il successo del loro show dal titolo “Felicissima sera”.

Una volta imbracciato il microfono, i due non hanno potuto astenersi dal lanciare una frecciatina ben precisa ad un personaggio che ha già avuto la sua buona dose di guai con mamma Rai. Ci riferiamo a Fedez, marito di Chiara Ferragni, il cui monologo sul palco del primo maggio aveva fatto infuriare, e non poco, l’emittente televisiva.

Pio e Amedeo provocano Fedez in diretta sulla Rai

Il riferimento di Pio e Amedeo a Fedez è stato palese: “Grazie alla Rai per non averci censurato!”, hanno detto, punzecchiando il rapper e richiamando in maniera evidente quanto successo nel giorno della festa dei lavoratori. La risposta del papà di Leone e Vittoria, naturalmente, non s’è fatta attendere.

Fedez ha replicato tramite stories in maniera piccata ma ironica, com’è spesso solito fare. E non s’è risparmiato neanche un po’, anzi. “Nella rete in cui non vorrebbero che tu citassi i nomi dei politici perché non è presente il contraddittorio – ha attaccato il rapper – ti ripulisci la coscienza ingaggiando due rivoluzionari anticonformisti, cercando di attaccare l’avversario senza contraddittorio”. Ma questa è solo la prima stoccata.

“Spero di diventare un giorno un anticonformista, un antisistema come voi – ha detto ancora, in tono provocatorio – Domani incomincerò uscendo per la strada dando del ne**o e del fr***o a tutti per strappare un sacco di sorrisoni. Domani alle 10 apro il mio chioschetto di smalti – ha infine ironizzato – senza il quale non riuscirei a dare da mangiare ai miei figli e mi inventerò qualche polemica per vendere i miei smaltini.”