WhatsApp, dopo le foto tocca alle chat: non crederete a questa novità

WhatsApp
Pixabay

WhatsApp, la rivoluzione continua: ecco la feature pazzesca che sarà introdotta con il prossimo aggiornamento per iOS e Android.

Gli appassionati di tecnologia oramai lo sanno bene: quando ad annunciarlo è WABetaInfo, allora vuol dire che è tutto vero. Che non si tratta solo di semplici rumors. Questo significa che la novità relativa a WhatsApp, di cui lo staff ha parlato qualche ora fa, potrebbe essere introdotta prima di quanto pensiamo.

Leggi anche: WhatsApp è inarrestabile: con questa novità non ce n’è più per nessuno

Siete curiosi di sapere cos’hanno ideato stavolta gli sviluppatori dell’app di messaggistica istantanea, per sorprendere i propri utenti? Ne avete ben donde. Anche perché, in effetti, si tratta di una rivoluzione. Nel vero senso della parola. Di una feature che ne stravolgerà letteralmente il funzionamento.

La novità annunciata da WABetaInfo è in preparazione e riguarderà, stavolta, sia che le chat che i gruppi chat. La feature in questione è legata a doppio filo, come scoprirete tra poco, ad un aggiornamento recente: quello che, come ricorderete, ha introdotto i contenuti multimediali effimeri.

WhatsApp, novità per i gruppi e non solo

WhatsApp
Pixabay

Così come le foto e i video, anche i messaggi inviati in chat potranno autodistruggersi dopo un certo intervallo di tempo. Molto probabilmente, gli utenti che fanno parte del gruppo riceveranno una notifica che l’informerà del fatto che un altro membro ha abilitato i messaggi effimeri all’interno di quella chat.

Il funzionamento di questa nuova feature, come ha ipotizzato WABetaInfo, dovrebbe essere piuttosto intuitivo. La si potrà gestire attraverso la funzione Privacy, intervenendo direttamente sulle impostazioni delle chat.

Ma quando arriverà l’aggiornamento che introdurrà i messaggi effimeri nelle chat di WhatsApp? Non si hanno notizie certe, ancora, in merito alle tempistiche. La sola cosa assodata è che sarà disponibile sia per iOS che per Android, in maniera tale che tutti gli utenti possano usufruire di questa nuovissima funzionalità.