Berrettini, prima di Ajla Tomljanović c’era un’altra tennista nella sua vita

Berrettini
(Instagram)

Matteo Berrettini oggi sta con la campionessa Ajla Tomljanovic. Ma, in passato, un’altra tennista ha fatto battere il suo cuore.

Che Matteo Berrettini abbia un debole per le tenniste è ormai assodato. E non solo perché è fidanzato, appunto, con una ragazza che ha la sua stessa passione. Ma perché, scavando nel suo passato, abbiamo scoperto che aveva già alle spalle una relazione con qualcuno che faceva parte del suo stesso mondo.

Leggi anche: Berrettini, libido alle stelle sui social: boom di commenti osé sul bel tennista

Ajla Tomljanovic, reduce anche lei da Wimbledon, non è stata quindi la prima tennista ad aver fatto battere il cuore del bell’atleta romano. Prima di lei c’è stata un’altra, anch’essa sportivissima. Si chiama Lavinia Lancellotti e anche lei, dicevamo, ha un debole per la racchetta.

Ce lo aveva anche per Matteo, ma alla fine i due ragazzi hanno deciso di prendere due strade diverse. Non ci resta che capire, a questo punto, chi sia l’ex fidanzata di Berrettini, il cui cuore appartiene oggi alla tennista croata naturalizzata australiana.

Chi è Lavinia Lancellotti, l’ex fidanzata di Berrettini

Berrettini
Lavinia Lancellotti (Facebook)

Lavinia Lancellotti è giovanissima, ha soltanto 20 anni. Proviene dal vivaio del TC Parioli e, nel 2013, ha conseguito il suo primo importantissimo risultato: ha vinto il titolo di campionessa italiana Under 12. Due anni dopo, era campionessa italiana nel torneo a squadre under 14. La sua carriera sportiva, insomma, procede a gonfie vele.

Da qualche tempo, l’ex lady Berrettini è volata negli States per approdare alla Saint Leo University. Continua a giocare a tennis, ovviamente, ma è concentrata anche su altri obiettivi. Lavinia è molto riservata e lo dimostra il fatto che il suo profilo Instagram sia privato. Non è dato sapere, quindi, se dopo Matteo si sia innamorata ancora.

Ma perché si sono lasciati? Come riferisce Trendingnews, qualche tempo fa Marco Gulisano, amico e assistanch coach di Berrettini, avrebbe detto: “Lavinia pur giovanissima è molto matura ed è assai intelligente. Essendo anche una giocatrice, sa quanto è importante lasciare gli spazi e i tempi giusti all’atleta che è impegnato in performance, e quindi sa come affrontare i tornei insieme a Matteo”.