Milan, Donnarumma nel mirino dei tifosi sui social: il motivo

Milan
(Getty Images)

Milan, i tifosi ce l’hanno con il portiere Donnarumma: sui social monta la polemica. Ecco perché il pubblico è arrabbiato con lui. 

I tifosi milanisti sono arrabbiatissimi. E non solo perché la squadra è precipitata improvvisamente dal secondo al quinto posto, scavalcata dall’Atalanta e raggiunta dal Napoli e dalla Juventus, o perché la qualificazione alla Champions non appare più così scontata.

Leggi anche: Juventus, sbotta il figlio di Pirlo: «Ogni giorno offese e minacce»

C’è un’altra cosa che li ha fatti letteralmente infuriare, ossia un episodio che risale a ieri sera e che è stato filmato da un cameraman al termine della partita contro la Lazio. Protagonista, come in molti già sapranno, il portiere Gianluigi Donnarumma, in “arte” Gigio, che avrebbe fatto qualcosa che i sostenitori del Milan, evidentemente, non sono proprio riusciti a digerire.

L’estremo difensore rossonero, finito il disastroso match all’Olimpico, è stato “beccato” a ridere e a scherzare di gusto con Pepe Reina, portiere della Lazio e precedentemente suo vice nel Milano stesso. In condizioni normali non ci sarebbe stato niente di male, giacché i due sono amici. Ma, date le circostante, il suo gesto è stato subito tacciato come assolutamente inappropriato.

Milan, il tweet di Donnarumma

La Lazio aveva appena rifilato a Donnarumma e ai suoi non uno, ma tre gol. E il fatto che sia stato ripreso mentre se la spassava sul prato dello stadio capitolino con l’avversario Reina, come se niente fosse, i tifosi rossoneri proprio non lo riescono ad accettare. Ovunque, sui social e non solo, non si parla che di questo. Anche perché, già nei giorni scorsi, la rabbia contro il portiere stava già inesorabilmente montando per via del “nodo” contratto.

Gigio e la società non hanno ancora trovato la quadra, ragion per cui il suo contratto è in stand-by. Vuole più soldi, il portiere campano, perciò il club dovrà alzare il tiro se vuole che continui a indossare la maglia del Diavolo. Lui, dal canto suo, bersagliato da più parti, nella mattinata ha pubblicato un tweet che recita: «Non sono giorni facili ma ne usciremo continuando a lavorare, lottare e dare il massimo. Forza Milan». Che sia un mea culpa travestito da cinguettio?

Non si sa. Di certo è chiaro che il post non è stato sufficiente a placare l’ira dei tifosi, che continuano a criticarlo per lo scambio di battute con Reina e per il fatto che chieda sempre più soldi alla società per la quale gioca.