WhatsApp e Google per la prima volta insieme: come cambia la chat

WhatsApp
(Pixabay)

WhatsApp, la nuova feature vi lascerà a bocca aperta. Ecco cosa vi permetterà di fare il prossimo aggiornamento anche senza uscire dall’app.

Tra un mese esatto nulla sarà più com’è sempre stato. Il tanto chiacchierato aggiornamento di WhatsApp del 15 maggio sarà ormai entrato in vigore. E, per effetto di quest’ultimo, l’app di messaggistica istantanea più usata e scaricata di tutti i tempi avrà già quindi cambiato radicalmente volto.

Leggi anche: WhatsApp, c’è un bug che minaccia il tuo account: come scovarlo

Le modifiche in esso contenute hanno fatto storcere il naso, come ben sappiamo, a milioni di utenti, che hanno preferito volgere lo sguardo altrove e “trasferirsi”. Molti di essi hanno optato per Telegram, altri ancora per Signal. Non tutti, di fatto, hanno perciò mandato giù le minacce alle privacy che parrebbero essere insite in questo aggiornamento.

Al di là di quello che accadrà il mese prossimo, tutto si può dire fuorché WhatsApp non stia facendo di tutto, per tenersi stretti i suoi più incalliti sostenitori. Tante novità ha annunciato negli ultimi tempi e molte altre ancora, come se non bastasse, sembrerebbero pronte a sbarcare sui dispositivi di mezzo mondo.

WhatsApp, un passaggio in meno con la nuova feature

WhatsApp
(Pixabay)

Nel prossimo restyling dell’app potrebbe comparire, come fanno sapere i bene informati, una nuova feature particolarmente utile per chi chatta. Ben presto si potrà accedere, direttamente tramite WhatsApp, al traduttore di Google. Il binomio chat-translate permetterà, come ovvio, di fare qualcosa che al momento richiede un maggior numero di passaggi e di copia e incolla.

Ogni messaggio, grazie a questa nuova ed intelligentissima funzionalità, potrà essere istantaneamente tradotto in un’altra lingua. E si rivelerà particolarmente utile, pertanto, quando avremo necessità di capire cosa ci sia scritto in alcuni messaggi che fatichiamo a comprendere.

La feature dovrebbe arrivare con il prossimo aggiornamento, del quale non si conosce ancora la data di lancio, e dovrebbe riguardare indistintamente tutti gli smartphone. E chissà che questo innovativo binomio non riesca a convincere qualche utente, intenzionato a mollare, a restare fedele a WhatsApp.