WhatsApp, come proteggersi dagli amici spioni: arriva una nuova modalità

Whatsapp
Whatsapp (Getty Images)

WhatsApp lancia due nuove feature. Oltre al “leggi dopo”, è ora possibile inibire l’accesso all’app agli spioni e ai malintenzionati. 

Mancano esattamente tre mesi all’aggiornamento che, così pare, stravolgerà per sempre il nostro modo di comunicare. WhatsApp sta per cambiare volto e sappiamo ormai benissimo che le nuove condizioni di utilizzo non sono state particolarmente gradite dai fruitori della nota app di messaggistica istantanea.

Leggi anche: Martedì grasso, le immagini più divertenti da inviare a Carnevale su WhatsApp

Non è di questo che vogliamo parlare oggi, tuttavia. Se l’aggiornamento del 15 maggio, e con esso tutte le novità introdotte in fatto di privacy, è pericolosamente vicino, è altrettanto vero che l’azienda di Menlo Park sta facendo di tutto per “ingraziarsi” sempre più gli utenti. Non è certo un caso, infatti, che a ridosso della fatidica data abbia deciso di lanciare due nuove feature.

Della prima avevamo già parlato qui qualche tempo fa. Si tratta di una feature che permette di rimandare la lettura dei messaggi con un clic e di ricevere, dopo un tempo prestabilito, un reminder. Così facendo non dimenticheremo di leggerlo e potremo silenziare temporaneamente le chat, senza che il trillo delle notifiche ci disturbi di continuo.

Volto o impronta per accedere a WhatsApp

WhatsApp
(Pixabay)

La novità più succosa, tra quelle in arrivo, riguarda invece la spinosissima privacy. Sembra quasi una beffa, visto e considerato che l’aggiornamento WhatsApp del 15 maggio mette a rischio proprio la sicurezza dei dati personali, ma tant’è. L’impostazione appena introdotta permette, finalmente, di fare qualcosa che gli utenti invocavano da tanto.

Di eliminare, cioè, l’anteprima delle notifiche dalla schermata principale del proprio smartphone. E non solo. Sarà possibile anche settare l’app in maniera tale che solo l’effettivo proprietario del cellulare sia in grado di visualizzare i messaggi e di entrare nel menu di WhatsApp.

Sarà il riconoscimento biometrico, o quello facciale, a permettere quindi l’accesso all’app. Per abilitare questa nuova funzione, è sufficiente entrare in WhatsApp e cliccare sulla voce privacy. Dopodiché, scorrendo in basso, troveremo l’impostazione dedicata alle modalità di accesso a WhatsApp. Abilitandola, il nostro smartphone sarà al sicuro da occhi indiscreti e da eventuali malintenzionati che entrino eventualmente in suo possesso.