WhatsApp, il trucco per scampare ai gruppi indesiderati

WhatsApp
(Getty Images)

WhatsApp, detesti essere aggiunto arbitrariamente a gruppi di cui non t’interessa nulla? Ecco la procedura da seguire per evitare che accada di nuovo. 

Non v’è dubbio sul fatto che WhatsApp abbia letteralmente stravolto il nostro modo di comunicare. Ci permette di farlo, per di più, in mille forme: non solo, cioè, tramite i semplicissimi messaggi di testo, ma anche attraverso note audio, videochiamate e file multimediali. Checché se ne dica, quindi, offre ai suoi utenti tantissimi vantaggi.

Leggi anche: Prima GameStop, ora Nokia. Ma c’è un motivo dietro il boom delle sue azioni

Questo non vuol dire, naturalmente, che l’app di messaggistica istantanea più usata al mondo sia esente da difetti. Sarà capitato a tutti, per esempio, almeno una volta nella vita, di ritrovarsi di punto in bianco all’interno di un gruppo WhatsApp del quale non ci interessa assolutamente far parte.

I gruppi sono utilissimi, su questo non ci piove, ma è anche vero purtroppo che qualcuno tende ad abusarne e ad utilizzarli in maniera impropria. Se ne crea uno per ogni evenienza, ragion per cui ci si ritrova sempre più spesso all’interno di una chat sovrapoppolata alla quale non abbiamo mai chiesto di unirci.

WhatsApp, ecco come evitare di essere aggiunto ai gruppi

WhatsApp
(Pixabay)

Quando questo accade, la sola cosa possibile da fare è abbandonare immediatamente il gruppo. Che potrebbe risultare un gesto poco carino, certo, ma a volte non esiste davvero alcuna alternativa praticabile. Almeno fino ad oggi. Sì, avete capito bene. È arrivata, finalmente, una nuova funzione di WhatsApp che permette di risolvere questo annoso problema a monte.

La feature di cui stiamo parlando, che sarà a breve disponibile per tutti, fa sì che ogni singolo utente possa decidere in totale autonomia se essere aggiunto o meno ai gruppi creati su WhatsApp. Per abilitare o disattivare la funzione sarà sufficiente entrare nel menu delle impostazioni, cliccare su account, poi su privacy e, infine, su gruppi.

Una volta giunti a questo punto, avremo tre opzioni: potremo decidere se dare o meno la possibilità di aggiungerci solo ai propri contatti, a tutti oppure, in casi estremi, a nessuno. Nel caso si opti per la terza “strada”, ogni utente potrà comunque continuare a ricevere in privato i link che permettono di accedere ai gruppi creati su WhatsApp.