WhatsApp, svolta gratis per frenare la fuga di utenti: novità nella versione web

Whatsapp
Whatsapp (Getty Images)

WhatsApp web, arriva l’upgrade che sfida le piattaforme di videochiamate. Ecco tutto quello che sappiamo sul nuovo aggiornamento.

Sull’interfaccia della versione web di molti utenti di WhatsApp è comparsa, nei giorni scorsi, un’icona che non lascia alcun dubbio. E che sembra finalmente confermare i rumors che già da un po’ circolavano negli ambienti social a riguardo. Si tratta di una notizia che, peraltro, farà felici tanti degli utenti che apprezzano l’app di messaggistica istantanea.

Leggi anche: WhatsApp, Signal e Telegram: chatta ovunque in un clic con quest’app

Il gruppo Facebook ha deciso, cioè, di allargare gli orizzonti di WhatsApp web e di dare ai fruitori della versione desktop la possibilità di fare qualcosa che, al momento, non si può fare. Ci riferiamo alle videochiamate, una funzione sempre più apprezzata da chi usa social e pc in maniera massiccia.

A svelarci i primissimi dettagli su questa succulenta novità è WABetaInfo. Effettuare videochiamate tramite WhatsApp web, stando a quanto finora trapelato, sarà semplice. Così come facilissimo, d’altro canto, è effettuarle tramite la versione per smartphone. Ad ogni modo, l’interfaccia per il web è così così ben congegnata da risultare funzionalissima.

WhatsApp web, chatta e videochiama senza cambiare app

WhatsApp
WhatsApp farà concorrenza a Zoom e Meet (Getty Images)

Ma procediamo con calma. Innanzitutto, è giusto sottolineare che sarà possibile effettuare due diversi tipi di videocall: in singolo, ovvero con un altro utente, ma anche attraverso le chat di gruppo. In tal caso, però, avranno accesso alla conference call fino ad un massimo di otto persone.

L’aspetto più interessante della rinnovata WhatsApp web, tuttavia, è da rintracciarsi nel fatto che l’utente avrà una doppia possibilità. Al momento di iniziare una videocall si aprirà una nuova finestra nel browser, ma il fruitore avrà anche la possibilità di interagire con i propri contatti sull’interfaccia primaria, dove continuerà ad avere a schermo tutte le chat.

Potrà videochiamare e scrivere al tempo stesso, quindi, il che lascia presagire che questa nuova funzionalità spopolerà in ogni dove. L’obiettivo di questa mossa di Zuckerberg, d’altro canto, è proprio questo: fare concorrenza a Google Meet, a Microsoft Teams e a Zoom, che ad oggi sono le piattaforme di videocall maggiormente utilizzate sia dagli studenti che da chi lavora da remoto. Riuscirà, l’inventore di Facebook, ad imporsi su questi colossi? Lo vedremo.