Cashback, non fidarti di queste app a pagamento: è una truffa

Cashback
(Getty Images)

Il Piano Cashback è entrato nel vivo da appena una settimana. E già esistono diverse app farlocche a pagamento che stanno depistando tantissimi italiani in cerca del rimborso.

Ottenere un rimborso del 10% per le spese pagate con il bancomat e la carta di credito è un’occasione imperdibile. Troppo ghiotta, per rinunciarvi. Era ampiamente prevedibile, quindi, che milioni di italiani sarebbero stati subito pronti a scaricare l’app IO (se non hai lo Spid, leggi qui per scoprire come ottenere comunque il rimborso) e a seguire la procedura che permette di aderire al Piano Cashback.

Leggi anche: Wanda nara in lingerie di lusso: con l’ultima foto ha bucato lo screen

Ora più che mai, però, è necessario aprire gli occhi e prestare la massima attenzione, onde evitare di incorrere in qualche fregatura. Perché se è vero che il Piano Cashback è stato ideato dal governo italiano con le migliori intenzioni, è altrettanto vero che i furbetti sono sempre dietro l’angolo e che non perdono mai occasione per ordire una nuova trappola ai danni degli ignari cittadini.

Quello che sta accadendo nelle ultime ore, purtroppo, è davvero sgradevole. Sappiamo bene che la sola applicazione ufficiale che traccia i nostri acquisti cashless, conteggiando quelli validi ai fini del rimborso, è IO, l’app dei servizi pubblici. Ciò nonostante, nell’App Store sono da poco comparse delle applicazioni sospette. Delle trappole, se vogliamo, in cui sono già cascati troppo italiani.

Queste app non c’entrano nulla col Piano Cashback

(Getty Images)

I poco informati potrebbero non essere a conoscenza del fatto che l’app legata al Piano Cashback è scaricabile sul proprio smartphone in forma assolutamente gratuita. Ed è per questo motivo che molti di loro stanno effettuando il download di app non ufficiali che non solo sono a pagamento, ma che non sono in alcun modo collegate né al governo e né alle finalità insite nel Piano Cashback.

La cosa grave, come se non bastasse, è che queste app compaiono nella classifica di quelle più scaricate degli ultimi giorni. A riprova del fatto che questa truffa, ahinoi, funziona, e che sta anche fruttando un bel po’ di denaro. Il tutto alle spalle degli italiani poco tecnologici e non troppo informati, ignari del fatto che IO sia invece completamente gratuita e che sia l’unica, peraltro, a rendicontare tutte le transazioni valide ai fini del rimborso.

Nel caso in cui v’imbatteste in queste app-truffa, quindi, non scaricatele per nessuna ragione al mondo. Sono ben riconoscibili, perciò non cascateci: nell’icona campeggia la parola Cashback e nella descrizione, invece, leggerete che si tratta dell’app ufficiale del Piano varato dal governo. Naturalmente non è così. Una volta scaricate, infatti, queste app farlocche vi permetteranno solo di calcolare il 10% di un importo e nulla più.