Stanchezza cronica? Il motivo potrebbe essere questo

stanchezza cronica
La stanchezza cronica può essere causata da molti fattori (Getty Images)

La stanchezza cronica è tutto fuorché piacevole. Ma com’è possibile che ci si senta fiacchi e senza forze anche dopo le canoniche 8 ore di sonno raccomandate dai medici? Scopriamo quali possono essere le cause. 

Non è sufficiente dormire tanto. È necessario, prima di tutto il resto, che si dorma bene. È la qualità del nostro sonno, infatti, e non la quantità, ad influenzare il prosieguo della nostra giornata. A determinare, quindi, la carica con la quale, al risveglio, ci accingeremo ad affrontare una nuova giornata. Ma c’è qualcosa che possiamo fare per cercare di riposare meglio durante le ore notturne?

Leggi anche: Alle Hawaai gratis se lavori in smart working: come fare domanda

La risposta è sì. Il presupposto fondamentale per migliorare la qualità del sonno, però, è che si abbandonino delle vecchie e poco sane abitudini di vita. Bere troppo caffè, tanto per cominciare, è una di queste. Ciò significa che è meglio evitare l’ennesimo coffe break a ridosso del momento in cui si andrà a dormire, onde evitare che la caffeina assunta stimoli troppo il nostro cervello, facendo in modo che resti vigile anche quando non dovrebbe.

Tra i principali indiziati, quando si parla di stanchezza cronica, c’è anche lo stress. Le preoccupazioni quotidiane non giovani certamente al benessere psicofisico, ragion per cui è bene fare qualcosa di rilassante prima di andare a dormire. Un bagno caldo, ad esempio, ma anche bere una tisana a base di valeriana o di camomilla potrebbe essere di grande aiuto, perché contribuisce a distendere i nervi.

Anche la biancheria da letto influenza la qualità del sonno

stanchezza cronica
Bere una tisana prima di andare a dormire può essere d’aiuto (Pixabay)

Molti stenteranno a crederlo, ma è stato abbondantemente dimostrato che anche le lenzuola incidono sulla qualità del tuo riposo. Alcuni tessuti disturbano il sonno, mentre altri lo favoriscono e lo rendono più rigenerante. Meglio optare, come consigliano gli esperti, per le fibre naturali come il cotone, ed evitare, invece, la biancheria sintetica, in particolar modo nylon e poliestere.

Per contrastare la stanchezza cronica si raccomanda di limitare, poi, l’assunzione di alcol. Abbi cura di non esagerare con i cocktail e con i superalcolici a tarda sera, allora, e di accontentarti di un bicchiere di vino durante i pasti. Il troppo alcol favorisce i micro risvegli durante la notte, perciò non è certo l’ideale se hai bisogno di riposare meglio e di più.

Hai mai pensato, infine, che la colpa del tuo sonno poco ristoratore potrebbe essere delle apnee notturne? Spesso non se ne ha coscienza, ma si tratta di una vera e propria patologia da tenere sotto controllo. Se sospetti di soffrirne, consulta un medico: ti suggerirà la soluzione migliore per curarla e per rimediare, finalmente, al problema della tua stanchezza cronica.