Real Madrid-Inter, ufficiale: positivo al Covid, salta la partita

Real Madrid-Inter
L'allenatore del Real Madrid Zidane (Getty Images)

Il Real Madrid ha reso nota attraverso un comunicato ufficiale la positività al coronavirus di un suo calciatore, Eder Militao, che non potrà così prendere parte alla partita in programma domani sera contro l’Inter.

Nella partita di Champions League contro l’Inter, l’allenatore del Real Madrid Zinedine Zidane non avrà a disposizione il difensore Eder Militao, risultato positivo al coronavirus. Il club spagnolo ha ufficializzato la positività attraverso una nota apparsa sul sito.

“Il Real Madrid informa che il calciatore della prima squadra Éder Militão è risultato positivo al tampone COVID-19 effettuato ieri mattina. Tutti gli altri calciatori e lo staff tecnico della prima squadra, nonché tutti i dipendenti del club, sono invece risultati negativi allo stesso test. Allo stesso tempo tutti i calciatori, tranne Éder Militão, sono risultati negativi al test antigenico effettuato stamattina”.

Real Madrid-Inter
Militao ammonito durante una partita di Liga (Getty Images)

Leggi anche: Verona-Benevento, Serie A: probabili formazioni e pronostici

Real Madrid-Inter, perché non si giocherà al Santiago Bernabeu

La partita tra Real Madrid e Inter in programma martedì sera non verrà disputata nello stadio “Santiago Bernabeu”. L’Inter dovrà ancora attendere prima di tornare a giocare in uno degli impianti più famosi in tutto il mondo. Per via dei lavori di ristrutturazione in corso e delle restrizioni per il contenimento della pandemia di coronavirus, la partita verrà disputata allo stadio “Alfredo Di Stefano”, il campo all’interno della cittadella madridista di Valdebebas.

Sarà una partita molto importante per l’Inter in ottica qualificazione. Il gruppo sembrava in discesa per Real Madrid e Inter, invece i risultati delle prime due giornate hanno detto il contrario. Lo Shakhtar Donetsk ha vinto a sorpresa in Spagna e poi ha resistito all’Inter, che non era andata oltre il pareggio col Borussia Monchengladbach. La squadra tedesca ha fermato sul pareggio anche il Real Madrid, capace di rimontare solo nei minuti finali.