Premier League: Arsenal-Crystal Palace, Burnley-Manchester United, Everton-WBA e Leicester-Watford (sabato)

I pronostici sulla Premier League, il principale campionato di calcio inglese

Il massimo campionato inglese è giunto alla ventiquattresima giornata. Ecco analisi, probabili formazioni e pronostici riguardanti quattro partite in programma sabato alle 16.

ARSENAL – CRYSTAL PALACE | sabato ore 16:00

Non è un periodo semplice per l’Arsenal, che sta dimostrando per l’ennesima stagione consecutiva di non essere competitivo in Premier League e si appresta a perdere Alexis Sanchez, ormai in procinto di trasferirsi al Manchester United. Nella scorsa estate, sebbene avesse ancora un solo anno di contratto con i Gunners, il cileno era stato trattenuto da Arsène Wenger, che adesso non può più rischiare di perdere a parametro zero un calciatore così forte, la cui intenzione di non rinnovare il proprio accordo con il club allenato dal tecnico francese era ormai chiara da tempo.

Il Crystal Palace ha recentemente fatto registrare notevoli miglioramenti: Roy Hodgson, subentrato a Frank De Boer, ha impiegato qualche settimana per incidere su una squadra che appariva spenta e poco fiduciosa, ma poi è stato in grado di compiere un ottimo lavoro. L’Arsenal, spesso distratto in fase difensiva, potrebbe trovarsi in difficoltà per larghi tratti di questo derby londinese, in cui dovrà fare attenzione alle giocate di Wilfried Zaha, Bakary Sako e Christian Benteke.

Le probabili formazioni di Arsenal-Crystal Palace

ARSENAL (3-4-2-1): Cech; Chambers, Koscielny, Mustafi; Bellerin, Wilshere, Xhaka, Monreal; Ramsey, Welbeck; Lacazette.
CRYSTAL PALACE (4-4-2): Hennessey; Fosu-Mensah, Kelly, Tomkins, Van Aanholt; Zaha, Milivojevic, Riedewald, McArthur; Sako, Benteke.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
SQUADRA DI CASA VINCE ENTRAMBI I TEMPI? NO (1.26, planetwin365)
SQUADRA OSPITE A SEGNO (1.58, Eurobet)

BURNLEY – MANCHESTER UNITED | sabato ore 16:00

Il Manchester United si prepara ad accogliere Alexis Sanchez. In attesa dell’arrivo dell’attaccante cileno dall’Arsenal, i Red Devils potrebbero mostrare ancora una volta le difficoltà offensive esibite in alcune circostanze nelle ultime settimane, durante le quali hanno dovuto fare i conti con le prestazioni altalenanti di Romelu Lukaku, nonché con i nuovi problemi di Zlatan Ibrahimovic al ginocchio operato nella scorsa primavera. La squadra allenata da José Mourinho, comunque, è imbattuta da sei incontri ufficiali e potrebbe prolungare ulteriormente questa serie positiva.

Il Burnley sta calando di rendimento, dopo aver cominciato benissimo l’attuale annata calcistica: occupa tuttora un onorevolissimo settimo posto in Premier League e può sempre contare su una buona organizzazione tattica, ma non vince da sette partite – FA Cup compresa – e sembra destinato a dover rinviare nuovamente l’appuntamento con il ritorno al successo.

Le probabili formazioni di Burnley-Manchester United

BURNLEY (4-2-3-1): Pope; Bardsley, Tarkowski, Mee, Taylor; Cork, Defour; Gudmundsson, Hendrick, Barnes; Vokes.
MANCHESTER UNITED (4-2-3-1): De Gea; Valencia, Smalling, Jones, Shaw; Pogba, Matic; Mata, Lingard, Martial; Lukaku.

PROBABILE RISULTATO: 0-1
X2 + UNDER 3.5 (1.39, planetwin365)

EVERTON – WBA | sabato ore 16:00

L’Everton si è rinforzato dal punto di vista offensivo. Ha ingaggiato Cenk Tosun e Thoe Walcott: il primo è un classico centravanti ed è arrivato dal Besiktas, mentre il secondo ha grande velocità, gioca da esterno e ha appena lasciato l’Arsenal. In questo mercato di gennaio, insomma, i Toffees sembrano aver colmato lacune importanti: d’ora in poi, saranno probabilmente capaci di rendersi pericolosi con maggior continuità in fase di possesso palla.

Il West Bromwich Albion, che finora è stato uno dei peggiori club visti all’opera nella Premier League 2017-2018, ha problemi in difesa. Protagonisti di uno scontro fortuito in un’azione di gioco nello scorso weekend, Craig Dawson e Ahmed Hegazy potrebbero scendere in campo in condizioni non ottimali a Goodison Park.

Le probabili formazioni di Everton-WBA

EVERTON (4-2-3-1): Pickford; Kenny, Jagielka, Williams, Martina; Gueye, Schneiderlin; Walcott, Rooney, Sigurdsson; Tosun.
WBA (4-4-2): Foster; Dawson, Hegazy, Evans, Gibbs; Phillips, Barry, Krychowiak, Brunt; Rodriguez, Rondon.

PROBABILE RISULTATO: 2-1
SQUADRA DI CASA A SEGNO (1.29, GoldBet)

LEICESTER – WATFORD | sabato ore 16:00

Una pessima fase di contenimento sta penalizzando il Watford, che è troppo disattento, ha la seconda peggior difesa di questa edizione della Premier League e vanifica spesso quanto di buono riesce a costruire da centrocampo in su. Gli inserimenti di Abdoulaye Doucouré e la classe di Richarlison non bastano, se si concede troppo agli attaccanti avversari. La situazione è precipitata nelle ultime dieci giornate di Premier League, in cui gli Hornets hanno vinto appena una volta.

Il Leicester potrebbe subire almeno un gol, ma avrà verosimilmente anche l’opportunità di usufruire di grandi spazi. Le giocate di Riyad Mahrez, Shinji Okazaki e Jamie Vardy dovrebbero mettere in seria difficoltà il Watford, il cui buon inizio di stagione rappresenta ormai soltanto un lontano ricordo.

Le probabili formazioni di Leicester-Watford

LEICESTER (4-4-1-1): Schmeichel; Amartey, Dragovic, Maguire, Fuchs; Mahrez, Ndidi, Iborra, Albrighton; Okazaki; Vardy.
WATFORD (4-2-3-1): Gomes; Janmaat, Wagué, Kabasele, Zeegelaar; Watson, Doucouré; Carrillo, Pereyra, Richarlison; Deeney.

PROBABILE RISULTATO: 2-1
1 (1.85, Eurobet)
1X + OVER 1.5 (1.53, GoldBet)
GOL (1.65, planetwin365)