Serie A: Frosinone-Fiorentina, Verona-Carpi, Sampdoria-Chievo, Sassuolo-Udinese e Torino-Juventus (domenica)

Serie A

Ecco gli approfondimenti, le probabili formazioni e i pronostici riguardo le cinque partite che si giocano domenica in Serie A alle 15:00.

FROSINONE – FIORENTINA | domenica ore 15:00

I soli due punti fatti nelle ultime tre partite hanno fatto scivolare la Fiorentina al quarto posto in classifica, a meno cinque punti dalla Roma terza. Il calo di rendimento nell’ultimo periodo è stato quasi fisiologico, questa squadra è andata finora oltre le previsioni di inizio stagione grazie al grande lavoro tattico fatto dall’allenatore Paulo Sousa. Il sorteggio sfortunato nei sedicesimi di finale di Europa League in contemporanea con gli scontri diretti contro Napoli e Roma in campionato arrivati nel periodo forse sbagliato del torneo hanno comportato questo crollo, ma c’è ancora tempo e modo per finire bene il campionato. La Fiorentina sulla carta ha un calendario più facile di Roma e Inter, certo se poi si pareggia in casa contro il Verona ultimo in classifica come domenica scorsa c’è poco da calcolare, ma la sensazione è che questa squadra potrà fare un buon finale di campionato.

Senza l’Europa League, la Fiorentina potrà preparare meglio le partite e Paulo Sousa ha comunque un buon numero di opzioni tra centrocampo e attacco, motivo per cui potrà scegliere di domenica in domenica i calciatori più in forma, perché per il gioco offensivo basato sul pressing della Fiorentina servono calciatori in grado di correre ad alta intensità per tutti e novanta i minuti.

Il Frosinone non ha subito gol in quattro delle ultime cinque partite casalinghe, ottenendo due vittorie e due pareggi, ma ha perso l’unica partita giocata contro un avversario di alta classifica, la Juventus e allo stadio “Matusa” ha sempre perso contro le “big” (1-5 col Napoli, 0-2 con la Roma, 2-4 col Milan). La differenza di qualità tra Frosinone e Fiorentina è evidente e a Stellone stavolta potrebbe non bastare il solito agonismo e l’organizzazione a livello difensivo. Il Frosinone tra l’altro resta la peggiore difesa del campionato, e se vorrà fare risultato in questa partita dovrà più che altro provare ad approfittare delle debolezze della difesa della Fiorentina, che ha sempre preso gol nelle ultime sette giornate.

Probabili formazioni
FROSINONE: Leali, M. Ciofani, Blanchard, Ajeti, Crivello, Paganini, Chibsah, Gucher, Kragl, D. Ciofani, Dionisi.
FIORENTINA: Tatarusanu, Roncaglia, Rodriguez, Astori, Tello, Badelj, Vecino, Alonso, Borja Valero, Bernardeschi, Kalinic.

PROBABILE RISULTATO: 1-2
2 (1.53, Bet365)
GOL (1.75, Bet365)
X2 + OVER 1.5 (1.34, Eurobet)




VERONA – CARPI | domenica ore 15:00

Il Verona nell’ultimo turno è riuscito a strappare a sorpresa un altro pareggio su un campo difficile, da quando c’è Delneri come allenatore in trasferta ha fermato sull’1-1 Milan, Roma e appunto Fiorentina. Peccato che a questi punti “guadagnati” in trasferta non siano seguiti punti pesanti negli scontri diretti, le sole due vittorie fatte finora dopo 29 giornate non lasciano molte speranze. Eppure il Verona teoricamente è ancora in corsa per la salvezza, ha otto punti in meno del Palermo quartultimo ma giocherà nelle prossime giornate in casa contro Carpi e Frosinone, mentre all’ultima di campionato sfiderà proprio il Palermo in trasferta.

Le speranze sono pochissime, ma il Verona non si è arreso a Firenze e così non si tirerà di certo indietro in questa sfida sulla carta più fattibile contro il Carpi, che nello scorso turno battendo il Frosinone si è avvicinato alla zona salvezza distante ora due soli punti.

Questa è una partita assolutamente da vincere per entrambe le squadre, ma difficilmente vedremo un approccio offensivo da parte di entrambe, in particolare il Carpi nel girone di ritorno ha puntato su una tattica difensiva con una formazione molto simile a quella della promozione dello scorso anno. Soprattutto nel primo tempo sarà per questo motivo una partita probabilmente molto bloccata, il Carpi difende bene utilizzando tutti i calciatori in fase di non possesso palla, ma attaccando con pochi di questi e non è un caso se è la squadra che finora ha fatto più 0-0 in Serie A (6). Verona e Carpi sono le squadre che hanno fatto meno gol nei primi tempi, motivo per cui l’under 1.5 primo tempo è da provare, così come il classico under 2.5, visto che si affrontano il secondo peggiore attacco interno e il secondo peggiore attacco esterno, col Carpi che non vince da sette partite fuori casa (quattro pareggi e tre sconfitte) e ha fatto appena due gol nel parziale, nessuno nelle ultime tre trasferte.

Probabili formazioni
VERONA: Gollini, Gilberto, Moras, Helander, Fares, Wszolek, Marrone, Ionita, Siligardi, Toni, Pazzini.
CARPI: Belec, Letizia, Romagnoli, Zaccardo, Gagliolo, Pasciuti, Cofie, Bianco, Di Gaudio, Lollo, Mancosu.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
UNDER 1.5 PRIMO TEMPO (1.33, Bet365)
UNDER 2.5 (1.70, Bet365)
SAMPDORIA – CHIEVO | domenica ore 15:00

La vittoria sul Frosinone è stata fondamentale per la Sampdoria, che dopo quella partita ha ritrovato fiducia nei propri mezzi e ha fatto altri due risultati positivi allontanandosi dalla zona retrocessione. Questa contro il Chievo è una partita importante perché in caso di vittoria Montella potrebbe incassare la salvezza virtuale con grande anticipo, un risultato ottimo per come si erano messe le cose a un certo punto della stagione.

Montella per via dei parecchi cambi nel corso del calciomercato invernale in cui ha perso Zukanovic ed Eder, ha dovuto cambiare la formazione e sembra avere adesso trovato la tattica ideale per esaltare le caratteristiche dei calciatori a disposizione. Col 3-4-2-1 De Silvestri e Dodò possono spingere di più grazie alla maggiore protezione data dalla difesa a tre, Soriano è retrocesso sulla mediana dando maggiore qualità in fase di impostazione mentre sulla trequarti c’è l’imprevedibilità di Correa e Ricky Alvarez (o Cassano) al servizio di Quagliarella, tornato finalmente a fare gol con una certa regolarità. In più la Sampdoria oltre a Cassano ha anche la carta Muriel da giocarsi nel secondo tempo.

Montella ha a disposizione calciatori di maggiore qualità a livello offensiva rispetto a Maran, che perso Paloschi ha dovuto fare a meno nelle ultime giornate anche di Inglese, mentre Floro Flores ha recuperato e potrebbe giocare dall’inizio con Meggiorini. Manca in ogni caso una prima punta, il Chievo è riuscito a segnare più di un gol in solo una delle ultime 11 partite di Serie A, e visto che la Sampdoria è andata a segno in 15 delle ultime 16 partite e ha grande qualità lì davanti almeno un pareggio dovrebbe portarlo a casa, viste anche le maggiori motivazioni rispetto a un avversario che ha già virtualmente centrato la salvezza.

Probabili formazioni
SAMPDORIA: Viviano, Cassani, Ranocchia, Moisander, De Silvestri, Fernando, Soriano, Dodò, Correa, Alvarez, Quagliarella.
CHIEVO: Bizzarri, Cacciatore, Spolli, Cesar, Gobbi, Castro, Radovanovic, Hetemaj, Birsa, Floro Flores, Meggiorini.

PROBABILE RISULTATO: 2-1
1 (1.90, Bet365)
1X + OVER 1.5 (1.54, Eurobet)
SASSUOLO – UDINESE | domenica ore 15:00

L’Udinese ha vinto una sola volta nelle ultime undici giornate di campionato (tre pareggi e sette sconfitte), considerando solo questo parziale la squadra sarebbe ultima in classifica con gli stessi punti dell’Atalanta. Per questi risultati deludenti la società ha deciso di esonerare Colantuono: un altro fallimento, dopo quello di Stramaccioni nella passata stagione. Rispetto al passato l’Udinese non è più riuscita a pescare giovani di talento, né gli allenatori sono stati capaci di dare un gioco alla squadra. L’Udinese non ha una squadra da retrocessione, ma i soli quattro punti di vantaggio sulla terzultima hanno consigliato alla dirigenza di cambiare allenatore anche per dare un segnale ai calciatori.

Per il nuovo allenatore De Canio, uno che conosce bene l’ambiente, la prima partita non sarà semplice visto che affronterà il Sassuolo settimo in classifica. C’è però da aspettarsi una prova d’orgoglio da parte dei calciatori dell’Udinese e la formazione che sembra avere in mente De Canio appare in grado di mettere in difficoltà gli avversari. Nel 3-5-2 ci sarà il rientro di Heurtaux in difesa, Widmer e Armero agiranno sulle fasce, mentre sulla mediana ci sarà spazio per la fantasia di Bruno Fernandes, in grado di dare un’alternativa alla manovra offensiva. In attacco tornerà titolare Duvan Zapata in coppia con Thereau, fromboliere della squadra in trasferta.

Il Sassuolo senza Paolo Cannavaro in difesa perde in sicurezza, e pur partendo favorito un gol potrebbe subirlo: l’Udinese potrebbe avere più motivazioni, vista la particolare situazione di classifica e il cambio di allenatore.

Probabili formazioni
SASSUOLO: Consigli, Vrsaljko, Antei, Acerbi, Peluso, Biondini, Magnanelli, Duncan, Berardi, Defrel, N. Sansone.
UDINESE: Karnezis, Heurtaux, Danilo, Felipe, Widmer, Badu, Bruno Fernandes, Hallfredsson, Armero, Thereau, Zapata.

PROBABILE RISULTATO: 1-1
SEGNA GOL SQUADRA OSPITE (1.57, Bet365)
TORINO – JUVENTUS | domenica ore 15:00

Questa contro il Torino sarà una partita fondamentale per la Juventus, perché è una delle più complicate in calendario da qui alla fine del campionato e perché servirà a capire come la squadra allenata da Allegri reagirà all’eliminazione beffa di mercoledì scontro contro il Bayern Monaco in Champions League.

La Juventus nonostante le assenze di Chiellini, Marchisio, Dybala e Mandzukic ha fatto un partitone e nel primo tempo ha segnato con pieno merito due gol al Bayern Monaco senza subirne. A livello mentale però quello che resta è l’amarezza per l’eliminazione, e potrebbe esserci un contraccolpo a livello psicologico.

Il Torino giocherà la partita della vita, ma sull’aspetto mentale non sta messo meglio della Juventus, perché ha deluso parecchio nel girone di ritorno ed è crollato in classifica in una posizione quasi pericolante, con il vantaggio sulla terzultima che è diminuito a sette punti. Il Torino potrebbe avere più paura di perdere questa partita, le ultime contestazioni dei tifosi anche nei confronti dell’allenatore Ventura hanno rotto l’armonia che c’era stata negli ultimi anni e questo potrebbe essere un fattore negativo.

La Juventus non ha subito gol nelle ultime dieci partite, e il Torino come tutte le altre squadre che recentemente hanno affrontato la Juventus potrebbe avere “paura” di attaccarla, puntando così su una partita difensiva. Immobile e Belotti stanno facendo molto bene e saranno un esame più duro per la difesa della Juventus rispetto alle ultime partite, ma la sensazione è che la Juventus – che ha già battuto due volte il Torino in stagione, l’ultima col risultato di 4-0 in Coppa Italia – possa vincere anche questa partita, e la quota di 1.95 vale il tentativo.

Per il Torino questa partita è l’ultima a disposizione per “salvare” una stagione fin qui deludente, perdere contro il Torino per la Juventus vorrebbe dire mettere a serio rischio la vittoria dello scudetto: sarà una partita tesa, e soprattutto se una delle due passerà subito in vantaggio il nervosismo potrebbe aumentare. L’over 6.5 cartellini a quota 1.83 è da provare su Bet365.

Probabili formazioni
TORINO: Padelli, Maksimovic, Glik, Moretti, Bruno Peres, Acquah, Vives, Baselli, Molinaro, Belotti, Immobile.
JUVENTUS: Buffon, Rugani, Bonucci, Barzagli, Cuadrado, Khedira, Hernanes, Pogba, Alex Sandro, Zaza, Morata.

PROBABILE RISULTATO: 1-2
2 (1.95, Bet365)
OVER 6.5 CARTELLINI (1.83, Bet365)