Olanda contro Costa Rica: decide Robben?

OLANDA – COSTA RICA | sabato 5 ore 22

Il Costa Rica il suo Mondiale l’ha già vinto. Arrivare ai quarti di finale dopo avere superato un girone in cui c’erano tre squadre campioni del mondo – Italia, Inghilterra e Uruguay– è già un traguardo storico, per una nazionale che finora nella storia del Mondiale era riuscita solo una volta a qualificarsi agli ottavi di finale (1990). Il Costa Rica non vorrà certo fermarsi qui, ma l’Olanda ha più qualità ed è inevitabilmente favorita.

Sarà una partita con pochi gol?
L’Olanda di Van Gaal ha rotto con il passato di questa nazionale, che nella sua storia è sempre stata una squadra d’attacco. Ancora oggi i calciatori migliori dell’Olanda sono centrocampisti offensivi e attaccanti, ma il commissario tecnico – a causa dell’infortunio di Strootman – ha deciso di abbandonare il 4-3-3 con cui si era facilmente qualificato al Mondiale, e scelto un 5-3-2 molto più coperto e attento alla fase difensiva. Ci sono tre centrali e due esterni che pensano prima a difendere e poi, a turno, ad attaccare in fase di possesso palla. A centrocampo due incontristi e un trequartista, con due attaccanti chiamati a fare la differenza: Robben e Van Persie. Finora questa tattica ha funzionato, soprattutto contro la Spagna, ma nella partita contro il Messico ha mostrato tutti i suoi limiti, e la qualificazione è arrivata in rimonta, quando Van Gaal ha cambiato schema.

Giocare col 5-3-2 contro il Costa Rica, che pensa soprattutto a difendere, darà maggiori sicurezze in fase difensiva. A meno che non si inventi qualcosa Joel Campbell, sarà difficile per l’Olanda subire gol – sebbene la difesa olandese nel corso delle partite di questo Mondiale abbia ampiamente confermato limiti di concentrazione, soprattutto Martin Indi. Il Costa Rica contro la Grecia ha confermato la sua difficoltà nel fare gioco, dovuta principalmente allo stile di gioco difensivo: Bryan Ruiz ha fatto gol nell’unico tiro in porta fatto dalla squadra.

Ma proprio per lo stile di gioco difensivo del Costa Rica, l’Olanda potrebbe avere più difficoltà del solito a fare gol. Van Persie nella partita contro il Messico è apparso troppo isolato in attacco, Sneijder non ha più l’accelerazione del passato per essere pericoloso centralmente, e Robben non può sempre dribblarli tutti. O forse sì. L’impressione è che all’Olanda basterà un gol per vincere questa partita, e questo gol potrebbe arrivare – presto o tardi – per una giocata di Robben, che finora è stato uno dei migliori calciatori di questo Mondiale.

I pronostici
La vittoria dell’Olanda è a quota 1.50 su #, che accredita sul conto un bonus di benvenuto del 200% del primo deposito fino a 30€. L’under 2.5 (meno di tre gol complessivi durante la partita) è a quota 1.70 su #&bid=8762″ target=”_blank” >Betfair.

Le promozioni dei bookmaker
#&bid=8762″ target=”_blank” >Betfair – che offre ai nuovi registrati 10€ al termine della procedura di invio dei documenti più un bonus pari al 50% dell’importo della prima scommessa effettuata (vincente o perdente che sia, fino a un massimo di 80€) – rimborserà fino a 25€ le scommesse perdenti su primo marcatore o risultato esatto se la partita andrà ai tempi supplementari.

# rimborserà tutte le scommesse singole perdenti su risultato esatto, risultato esatto 1° Tempo, 1° Marcatore (partita e ciascuna squadra), ultimo marcatore (partita e ciascuna squadra) e parziale/finale se nel corso della partita ci sarà un calcio di rigore segnato.

# rimborserà le singole perdenti sul risultato esatto pronosticato se la scommessa sarà perdente a causa di un gol nei minuti di recupero.

Probabili formazioni
OLANDA: Cillessen, de Vrij, Vlaar, Martins Indi, Janmaat, Wijnaldum, Blind, Kuijt, Sneijder, Robben, van Persie.
COSTA RICA: Keylor Navas, Michael Umaña, Giancarlo González, Johnny Acosta; Christian Gamboa, Yeltsin Tejeda, Celso Borges, Junior Diaz, Bryan Ruiz, Joel Campbell, Cristian Bolaños

PROBABILE RISULTATO: 1-0
1 (1.50, #)
UNDER (1.70, #&bid=8762″ target=”_blank” >Betfair)
ROBBEN PRIMO MARCATORE (5.40, #)