Olanda-Cile, chi arriva secondo ha il Brasile agli ottavi

OLANDA – CILE | lunedì 23 ore 18

Olanda e Cile hanno sei punti e sono già sicure della qualificazione agli ottavi di finale. Questa partita è però importante perché il girone B negli ottavi di finale incrocia le squadre del girone A, e visto che il girone A sarà vinto con ogni probabilità dal Brasile chi arriverà secondo dovrà giocare contro la nazionale che gioca in casa questo Mondiale. E sarebbe un problema. In caso di pareggio grazie alla migliore differenza reti a passare il turno come prima del girone sarebbe l’Olanda.

I problemi di formazione di Olanda e Cile
L’Olanda cambierà formazione rispetto a quelle che hanno giocato le prime due partite contro Spagna e Australia. Van Gaal reputa fondamentale nel 3-5-2 che ha scelto come tattica per questo Mondiale il ruolo di Martins Indi. Il difensore però si è infortunato gravemente nel corso della partita contro l’Australia e così l’Olanda tornerà a giocare con il 4-3-3. L’Olanda giocherà con un attaccante in più – Depay – che quando è entrato in campo contro l’Australia ha subito messo in mostra tutto il suo valore facendo anche gol. In questa partita non ci sarà Van Persie squalificato, al suo posto giocherà Huntelaar, mica uno scarso.

Il Cile dovrebbe fare riposare Vidal. Il centrocampista della Juventus è arrivato a giocare questo Mondiale con parecchi problemi fisici e tra l’altro con una ammonizione è in diffida e a rischio squalifica. Per questo motivo Vidal sarà messo a riposo forzato, e probabilmente sarà così anche per l’altro centrocampista Aranguíz. In questa partita potrebbero giocare titolari al loro posto Carmona dell’Atalanta e Valdivia che dopo avere segnato nella prima partita contro l’Australia è stato tenuto in panchina contro la Spagna.

I pronostici
Il Cile pur non schierando la formazione titolare giocherà all’attacco per cercare di vincere e finire il girone al primo posto. Contro la Spagna il Cile ha confermato di avere un’ottima organizzazione di gioco a livello offensivo, ma in difesa ci sono spesso dei passaggi a vuoto e se contro la Spagna il portiere Bravo non ha subito gol è stato soprattutto per demeriti degli attaccanti avversari.

Lo stesso discorso vale però per l’Olanda che è riuscita nell’impresa di subire due gol dell’Australia. Qui sul veggente lo abbiamo già scritto più volte, l’inesperienza dei giovani difensori e del portiere dell’Olanda sono i motivi principali per i quali è difficile vedere la nazionale di Van Gaal in fondo alla competizione.

Considerata la forza degli attacchi che hanno calciatori veloci e forti come Robben e Alexis Sanchez, e le debolezze delle due difesa, viene facile pensare a “gol” (entrambe le squadre segnano) e “over 2.5” (almeno tre gol complessivi nel corso della partita) come pronostici per Olanda-Cile. E c’è anche un fattore motivazionale, visto che il Cile deve provare a vincere per qualificarsi come primo in classifica e evitare il Brasile, motivo per cui prima o dopo nel corso della partita dovrà giocare ancora di più all’attacco di quanto fa abitualmente.

Il “gol” è a quota 1.61 su #&bid=8762″ target=”_blank” >Betfair che offre ai nuovi registrati 10€ al termine della procedura di invio dei documenti più un bonus pari all’importo della prima scommessa effettuata (vincente o perdente che sia, fino a un massimo di 80€), l’over 2.5 è a quota 1.75 su # che offre ai nuovi registrati 5€ gratis subito più un bonus del 50% sul primo deposito fino a 50€.

Le promozioni dei bookmaker
# rimborserà le scommesse su primo marcatore più risultato esatto e marcatore più risultato esatto) e margine di vittoria se un calciatore farà una tripletta nel corso della partita.

Probabili formazioni
OLANDA: Cillessen, Jaanmat, De Vrij, Vlaar, Blind, De Guzman, De Jong, Sneijder, Robben, Huntelaar, Depay.
CILE: Bravo, Isla, Medel, Jara, Silva, Mena, Diaz, Carmona, Valdivia, Alexis Sanchez, Edu Vargas.

PROBABILE RISULTATO: 2-2
OVER (1.75, #)
GOL (1.61, #&bid=8762″ target=”_blank” >Betfair)
ROBBEN MARCATORE (2.65, #)
ALEXIS SANCHEZ MARCATORE (2.75, #)