Spagna-Cile è da “gol” e “over”

SPAGNA – CILE | mercoledì 18 ore 21

Qui al veggente prima dell’inizio del Mondiale eravamo perplessi sulle possibilità della Spagna di vincere di nuovo il Mondiale e lo avevamo scritto qui.

La Spagna no, non vincerà il mondiale, perché il tiki-taka non funziona più (segnàtevela, certo, poi magari stravince tutto again, e daje a perculare il Veggente a vita). Puyol non c’è più, e giocatori fondamentali come Xavi e Iniesta, ma pure Villa, cominciano ad avere una certa età, e si è visto anche durante questa stagione (fallimentare per il Barcellona, poche scuse).

La Spagna ha perso 5-1 contro l’Olanda, e tutti i giornali e i media hanno scritto per l’ennesima volta “la fine di un’era” e cose così. Restiamo dell’idea che la Spagna non dovrebbe vincere il Mondiale, ma non per questo si deve sempre essere catastrofisti. Nella prima mezzora del primo tempo contro l’Olanda la Spagna ha giocato molto bene, ha fatto valere il suo possesso palla e messo in difficoltà i difensori dell’Olanda. I difensori del Cile – che forti non sono – e l’organizzazione tattica della nazionale allenata da Sampaoli dovrebbero favorire pure la fase offensiva della Spagna, che ha il potenziale per fare almeno un paio di gol agli avversari della seconda partita della fase a gironi.

Allo stesso tempo però se Casillas continuerà a fare errori come nelle ultime due partite (la finale di Champions League Real Madrid-Atletico Madrid e Spagna-Olanda) e se Piquè e Sergio Ramos non saranno ancora una volta capaci di giocare bene in linea in difesa, il Cile di gol potrebbe farne pure un paio. E il crollo fisico della Spagna nel secondo tempo è un altro fattore da prendere in considerazione, il Cile corre mediamente di più, ha calciatori più preparati sul piano fisico. Certo, il Cile dovrà essere bravo a non correre a vuoto, sapendo ribattere colpo su colpo al possesso palla della Spagna. Come si fa? Ripartendo velocemente in contropiede con rapire verticalizzazioni. Il Cile lo sa fare, eccome.

La Spagna farà dei cambi rispetto alla prima partita?
Il commissario tecnico della Spagna Del Bosque ha detto che farà due o tre cambi rispetto alla formazione titolare della partita contro l’Olanda. Il primo calciatore ad essere sostituito durante quella partita è stato Xabi Alonso, che molto probabilmente sarà sostituito da Koke che con i piedi magari sarà meno bravo, ma assicura più intensità e corsa. L’obiettivo di Del Bosque sarà quello di allargare il gioco della sua Spagna per colpire sulle fase il Cile che gioca con una difesa a tre, e per questo sarà inserito Pedro che giocherà a destra, con Silva a sinistra.

Come sta Vidal?
Il problema principale del Cile in questa partita è che Vidal non sta benissimo. Nella prima partita la sua presenza in campo è stata importante, ma non è stato il solito Vidal presente su tutti i palloni dalla difesa all’attacco. Se le condizioni fisiche del calciatore della Juventus saranno migliorate, il Cile avrà qualche possibilità di non perdere contro la Spagna. La bella notizia è che Alexis Sanchez sta benissimo, e potrebbe ripetere quanto fatto da Robben.

I pronostici
La Spagna è leggermente favorita, e questa partita deve vincerla se vuole sperare ancora nella qualificazione. I pronostici più probabili in questa partita riguardano però i gol, e attenzione anche ai gol nel secondo tempo perché se il risultato dopo il primo tempo sarà ancora di pareggio, la Spagna dovrà sbilanciarsi ancora di più, rischiando il tutto per tutto.

L’over 2.5 è a quota 1.61 su #&bid=8762″ target=”_blank” >Betfair che offre ai nuovi registrati 10€ al termine della procedura di invio dei documenti più un bonus pari all’importo della prima scommessa effettuata (vincente o perdente che sia, fino a un massimo di 80€). Molto probabile è anche il “gol” (entrambe le squadre segnano) a quota 1.70 sempre su #&bid=8762″ target=”_blank” >Betfair. Su # – che offre ai nuovi registrati 5€ gratis subito + un bonus del 50% sul primo deposito fino a 50€ – si può giocare anche l’over 1.5 secondo tempo (almeno due gol complessivi segnati nel secondo tempo) a quota 1.80.

Le promozioni dei bookmakers
# rimborserà le scommesse perdenti sullo “scorecast” (primo marcatore + risultato esatto o marcatore + risultato esatto) e “margine vittoria” se nel corso della partita un calciatore farà una tripletta.

# rimborserà tutte le scommesse singole perdenti su risultato esatto, primo marcatore e parziale/finale se Sanchez farà un gol nel corso della partita. E visto che per il veggente Sanchez molto probabilmente farà gol durante la partita, questo è un Power Bonus di quelli da sfruttare.

#&bid=8762″ target=”_blank” >Betfair darà un bonus speciale per Spagna – Cile: piazzando una scommessa sul risultato esatto o esito parziale/finale, è previsto un rimborso fino a €25 nel caso non si vinca. Bisognerà prevedere, al di fuori della propria giocata, quale opzione si verificherà fra le cinque proposte:

– La Spagna vince 1-0 il primo tempo.
– Sanchez primo marcatore dell’incontro.
– Iniesta segna in qualsiasi momento dell’incontro.
– La partita finisce 0-0.
– La Spagna vince ed entrambe le squadre segnano.

Formazioni ufficiali:
SPAGNA: Casillas, Azpilicueta, Javi Martinez, Sergio Ramos, Jordi Alba; Busquets, Xabi Alonso, Iniesta, David Silva, Pedro, Diego Costa.
CILE: Bravo, Isla, Medel, Jara, Silva, Mena, Diaz, Aranguiz, Vidal, Alexis Sanchez, Edu Vargas.

PROBABILE RISULTATO: 2-2
OVER (1.61, #&bid=8762″ target=”_blank” >Betfair)
GOL (1.70, #&bid=8762″ target=”_blank” >Betfair)
OVER 1.5 SECONDO TEMPO (1.80, #)
SANCHEZ MARCATORE (3.20, #)