Iran-Nigeria, chi è più forte?

brasil2014

IRAN – NIGERIA | lunedì ore 21:00

La Nigeria ha vinto l’ultima Coppa d’Africa e nel girone F può ambire a qualificarsi agli ottavi di finale, a patto di non sbagliare la prima partita contro l’Iran, che è meno forte.

Che squadra è l’Iran?
La maggior parte dei calciatori che giocano nella nazionale dell’Iran sono di proprietà di club che giocano nel campionato dell’Iran, che non è di certo tra i più conosciuti a livello mondiale. Ci sono solo due calciatori un pochino più famosi degli altri, e sono il centrocampista Nekounam – che a 33 anni però è nella fase finale della sua carriera – e il centrocampista offensivo Dejagah che non è male, eppure è retrocesso col Fulham quest’anno in Premier League. L’allenatore è un tipo preparato – Queiroz – ma con questa squadra non può fare miracoli. Le amichevoli pre-Mondiale sono state disastrose: pareggio contro Montenegro e Bielorussia, e sconfitta contro la Guinea di Constant.

Meglio la Nigeria
Non che sia tutto ‘sto squadrone, la Nigeria, ma meglio dell’Iran sì. La Nigeria, insieme al Ghana, è la squadra africana più organizzata da un punto di vista tattico, soprattutto nella fase difensiva. Il problema a lungo andare è che ci sono troppi “doppioni”, soprattutto a centrocampo. Onazi e Mikel ad esempio sono bravi a difendere, meno bravi a fare gioco, e quindi sarà difficile fare arrivare palloni giocabili ai trequartisti, che sono veloci ma poco abili nei passaggi. Peraltro l’attaccante Emenike nell’ultima stagione ha fatto meno gol degli anni passati, e non sembra essere il suo anno.

Contro l’Iran – che metterà tutti i suoi calciatori in difesa – sarà poi molto difficile per la Nigeria fare valere la sua maggiore velocità. E però tra Musa, Moses e Emenika una giocata vincente prima o poi nel corso dei novanta minuti uscirà fuori, e tanto dovrebbe bastare. Perché la Nigeria contro l’Iran non dovrebbe subire gol, sia per la scarsa forza dell’attacco avversario sia per la buona fase difensiva che mette in gioco. La Nigeria nelle partite di qualificazione al Mondiale ha subito solo quattro gol su otto partite, e ha un portiere bravo, si chiama Vincent Enyeama, gioca nel Lille in Ligue 1 e in questa stagione ha subito pochi gol rimanendo imbattuto per 1062 minuti consecutivi, anche per merito suo.

I pronostici
La Nigeria questa partita dovrebbe vincerla, e una delle quote migliori proposte dai bookmakers per il “2” – che inizialmente era il 2.25 di #, è ora l’1.95 su #. Come scritto sopra, ci sono parecchie possibilità che l’Iran non faccia gol, il “no gol” è a quota 1.68 su #. In alternativa c’è l’under 2.5 (meno di tre gol complessivi nel corso della partita) a quota 1.47 su #&bid=8762″ target=”_blank” >Betfair che offre ai nuovi registrati 10€ al termine della procedura di invio dei documenti più un bonus pari all’importo della prima scommessa effettuata (vincente o perdente che sia, fino a un massimo di 80€).

Le promozioni dei bookmakers
# rimborserà le scommesse perdenti sul risultato esatto (massimo fino a 20 euro) se la partita finirà 0-0.

Probabili formazioni
IRAN: Ahmadi; Montazeri, Hosseini, Sadeghi, Beikzadeh; Nekounam, Heydari, Teymourian, Dejagah; Shojaei, Ghoochannejhad.
NIGERIA: Enyeama; Ambrose, Omeruo, Oboabona, Oshaniwa; Onazi, Mikel; Musa, Odemwingie, Moses; Emenike.

PROBABILE RISULTATO: 0-1
2 (1.95, #)
NO GOL (1.68, #)
UNDER (1.47, #&bid=8762″ target=”_blank” >Betfair)