Il Ghana è favorito contro gli Stati Uniti

brasil2014

GHANA – USA | martedì ore 00:00

La maggiore forza fisica del Ghana dovrebbe avere la meglio sugli Stati Uniti di Klinsmann. Il Ghana nel Mondiale del 2010 ha sfiorato la qualificazione in semifinale perdendo ai calci di rigore contro l’Uruguay, la nazionale è forte anche stavolta ma è capitata in un girone parecchio difficile. L’unica partita facile sulla carta è questa contro gli Stati Uniti, poi contro Germania e Portogallo fare risultato sarà difficile.

Chi c’è nel Ghana
I calciatori forti titolari nel Ghana giocano o hanno giocato nella nostra Serie A: Muntari, Asamoah, Badu, Essien e Kevin-Prince Boateng. Leggendo questi nomi avrete capito che si tratta di calciatori tostissimi sul piano fisico, in alcuni caso non eccellenti sul piano tecnico, ma tutti dotati di grande dinamismo. Ma avrete pure notato che si tratta di difensori e centrocampisti, per lo più di rottura. E questo è il problema. Per capirci: il Ghana sarebbe una squadra fortissima con uno tipo Drogba o Gervinho in attacco, ma non ce li ha. L’unico attaccante che sa fare gol è Asamoah Gyan – pure lui con un passato in Serie A, nell’Udinese –, e già questo fa capire che il livello dell’attacco è più basso rispetto alla difesa e al centrocampo.

E però gli Stati Uniti sono più scarsi
L’esperienza del portiere Howard e del centrocampista offensivo Dempsey, più il dinamismo dell’ex Chievo e Roma Bradley, non basteranno; ci sono troppi punti interrogativi come la tenuta della difesa e il contributo alla manovra offensiva da parte di Zusi e Wondolowski. Il Mondiale non è l’MLS. Il commissario tecnico Klinsmann poi si è messo nei guai da soli, perché non convocare Donovan – il calciatore con più gol nella storia di questa nazionale – e dare spazio a parecchi giovani semi-sconosciuti costerà critiche non appena gli Usa verranno eliminati. Perché con questa squadra passare il turno contro Ghana, Germania e Portogallo è mooolto difficile.

I pronostici
L’unico problema del Ghana sarà fare gol e sbloccare la partita, visto che in fase offensiva la nazionale africana non è il massimo. Un aiuto a lungo andare dovrebbe arrivare dalla non affidabile difesa degli Stati Uniti e così la vittoria del Ghana è da preferire e a quota 2.55 su # che offre ai nuovi registrati 5€ gratis subito + un bonus del 50% sul primo deposito fino a 50€. In alternativa c’è l’under 2.5 (meno di tre gol complessivi nel corso della partita) a quota 1.50 su #&bid=8762″ target=”_blank” >Betfair perché per il Ghana fare più di due gol sarà difficile, mentre gli Stati Uniti potrebbero non segnare contro la tostissima difesa del Ghana.

Le promozioni dei bookmakers
# rimborserà le scommesse eventualmente perdenti sul primo marcatore e sullo “scorecast” (primo marcatore + risultato esatto) se il primo gol della partita sarà un autogol. Il pronostico sul primo marcatore è Kevin Prince Boateng, che nella posizione di trequartista in carriera ha dimostrato di essere bravissimo negli inserimenti, e le manovre offensive del Ghana gireranno tutte intorno all’ex milanista.

Probabili formazioni
GHANA: Kwarasey; Afful, Boye, Mensah, Opare; Essien, Muntari; A. Ayew, K.P. Boateng, K.Asamoah; G.Asamoah.
USA: Howard; Johnson, Cameron, Besler, Beasley; Zusi, Jones, Bradley, Davis; Dempsey, Altidore.

PROBABILE RISULTATO: 1-0
1 (2.55, #)
UNDER (1.50, #&bid=8762″ target=”_blank” >Betfair)
K. P. BOATENG PRIMO MARCATORE (?, #)