E quindi buone feste

Che se dici buon Natale poi salta fuori quello laico che ci resta male. Comunque l’augurio è sempre lo stesso: passate belle giornate, in queste giornate di festa. E se passate di qui, raccontateci quello che vi pare: magari la vostra scommessa vinta più bella del 2013 (o quella persa, la più amara). Ma va bene pure il vostro film preferito di Natale, a parte Una poltrona per due.

Grazie a tutti.
E fate i buoni, ché tanto vale pure all’ultimo momento.